"Così insegniamo ai giovani a non sprecare cibo e acqua"

Il progetto "Una buona occasione" per formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza sui danni dello spreco alimentare

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Formare, informare e sensibilizzare la cittadinanza, soprattutto i giovani, a non sprecare cibo e acqua. È questo l'obiettivo che si è posta la Regione Piemonte quando ha lanciato, quattro anni fa, il progetto "UBO - Una Buona Occasione". 

"Una Buona Occasione" è stato concepito come un percorso da fare su più fronti insieme ai ragazzi delle scuole torinesi. Il primo ambito di azione è stato quello digitale grazie alla realizzazione di un portale e di un'applicazione per dispositivi mobili come gli smartphone; il secondo è stato un ciclo di incontri con gli studenti del territorio. 

In tutti e due i casi lo scopo è lo stesso, far vedere ai ragazzi le conseguenze dello spreco alimentare e di risorse idriche e far capire loro quanto sia importante adottare buone pratiche per ridurre questi fenomeni. Un progetto che è stato presentato durante un evento collaterale di Terra Madre, il Salone del Gusto che si è svolto a Torino. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Le Storie

    Da orto di famiglia a laboratorio di biodiversità: ecco il Vecjo Mulin

  • Le Storie

    Quando una sfera può fermare le emissioni nocive

  • AgroTools

    Pac post-2020 a rischio? "Senza accordo andare avanti con norme attuali"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento