Sette Paesi europei chiedono alla Commissione un piano contro la deforestazione

Italia, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito chiedono un intervento “al più presto possibile” per raggiungere gli obiettivi Onu

Foto Greenpeace

La deforestazione è un problema serio e la Commissione deve presentare “al più presto possibile” un piano d'azione per contrastarla. Lo chiedono i Paesi della Dichiarazione di Amsterdam, un patto per la sostenibilità ambientale e contro da deforestazione di cui fanno parte Italia, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito.

Per contribuire a raggiungere l'obiettivo delle Nazioni Unite di arrestare la deforestazione entro il 2020 e quello di assicurare consumo e modelli di produzione sostenibili “l'Ue può fornire un impatto positivo mostrando un ruolo di leadership, mobilitando la sua influenza politica e di mercato e promuovendo un più ampio dialogo e una maggiore cooperazione internazionale”, si legge nella lettera. I sette Paesi sottolineano che “nonostante i progressi degli ultimi anni, la deforestazione e il degrado delle foreste continuano a tassi allarmanti, in particolare nelle regioni tropicali e subtropicali, con almeno l'80% della perdita globale delle foreste causata dall'espansione dei terreni agricoli, secondo le stime della Fao”.

La lettera arriva mentre aumentano le preoccupazioni sulla questione della deforestazione in seguito all'elezioni in Brasile di Jair Bolsonaro, un presidente di estrema destra e sostenitore dell'ex dittatura militare del Brasile. Bolsonaro ha promesso di trattare gli attivisti per i diritti dei terreni come "terroristi" e di aprire un'autostrada attraverso l'Amazzonia, potenzialmente diffondendo la deforestazione in un'area di foresta pluviale che si estende in uno spazio più grande della Germania.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Filiera

    Greenpeace: gli allevamenti intensivi un pericolo per i fiumi europei

  • Giovani

    Copagri: in agricoltura senza redditività non c'è dignità

  • Filiera

    Confagricoltura: la peste suina mette a rischio il comparto

  • Innovazione

    Come migliorare la catena alimentare? Con i microbi

I più letti della settimana

  • Piante "aliene" a rischio: l'Ue blocca l'import di 39 impianti

  • "Concimi più rispettosi dell'ambiente". Da Stati Ue ok a nuove norme

  • L'Ue mette un limite alla quantità di grassi trans negli alimenti

  • Etichette e indicazioni geografiche, l'Ue protegge i "suoi" superalcolici

  • Commissione: “Fondi europei riducono la povertà nelle zone rurali”

  • Manovra: “Abbattute del 40% le accise birra per le imprese artigianali”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento