Le critiche della Corte dei conti mettono Hogan in difficoltà

Il commissario all'Agricoltura si trova sotto il fuoco incrociato per la riforma della Pac

© European Union

Le critiche della Corte dei conti alla riforma della Politica agricola comune stanno dando rafforzando la posizione di quelli che, da diversi schieramenti, criticano l'operato del commissario Phil Hogan. Secondo l'organo comunitario la proposta di riforma per la Pac del dopo 2020 non risponde alle ambizioni dell’Ue di avere una performance più incisiva e più verde. La Corte rileva poi problemi nella proposta, specie per quanto attiene all’obbligo di render conto.

Per il socialista Marc Tarabella “è il momento di introdurre regole adeguate in un settore che sta iniziando a sembrare sempre più simile al selvaggio West". Come ricostruisce Politico a giugno Hogan aveva proposto di dare ai governi nazionali la possibilità di elaborare le proprie politiche agricole che sarebbero poi controllate a Bruxelles, abbandonando l'attuale sistema centralizzato. In questo modo il commissario pensa di ridurre burocrazia e aiutare l'ambiente. Ma i primi a criticare la proposta sono stati proprio gli ambientalisti, spaventati dal fatto che le capitali avrebbero annacquato le politiche europee. E anche gli agricoltori hanno criticato l'idea temendo un aumento di burocrazia. Il Parlamento europeo ha addirittura chiesto un parere legale sulla costituzionalità della riforma.

Ora arrivano anche le critiche della Corte dei conti che sono state bollate da Hogan come “interpretazioni errate delle proposte” di Bruxelles. “Non credo che abbiamo capito male, abbiamo studiato a fondo i regolamenti”; ha detto a Politico João Figueiredo, un membro della Corte. Per Figueiredo nella riforma "non c'è un grande cambiamento in termini di protezione ambientale e ambizioni di cambiamento climatico". Certo, ha riconosciuto, "ci sono ambizioni”, ma “non ci sono reali cambiamenti concreti in quelle aree”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Le Storie

    Erba libera o quasi: in Italia è boom della canapa

  • Filiera

    Assaggiatori non vedenti per valutare la qualità delle mele

  • Filiera

    Riso, Tajani: dobbiamo essere solidali coi Paesi più poveri ma non fessi

  • Notizie

    Carne bovina, parte la campagna informativa per il consumo consapevole

I più letti della settimana

  • Pesca, riapre la Tonnara di Favignana

  • Erba libera o quasi: in Italia è boom della canapa

  • Hamburger vegano al posto di quello di carne? "Come togliere 12milioni di auto inquinanti dalla strada"

  • Figlio dottore? No, 8 italiani su 10 lo vorrebbero agricoltore

  • Agroalimentare, crescono i fondi Ue per la promozione dei prodotti all'estero

  • "Fondi Ue per l'agricoltura non spesi, l'Italia rischia di perdere 120 milioni"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento