Dall'Ue 154 milioni per combattere le malattie di piante e animali

Tra gli stanziamenti più cospicui, quelli contro la peste suina africana e la Xylella

Ccirca 154 milioni di euro per la lotta contro le malattie degli animali e le malattie infettive degli animali che possono essere trasmesse agli esseri umani nonché per sostenere le indagini sui parassiti delle piante. E' quanto ha stanziato la Commissione europea per il 2019.

"Le lotte contro la peste suina africana e la Xylella sono esempi quotidiani delle azioni dell'UE su malattie e parassiti che rappresentano minacce concrete per il reddito dei nostri cittadini e dei settori economici chiave - dice il commissario Ue alla Sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis - Le somme concesse oggi illustrano quanto siamo seri su questi temi. I fondi saranno utilizzati dalle autorità degli Stati membri per aiutarli a reagire rapidamente alle epidemie che potrebbero avere un grave impatto sulla salute e l'economia degli animali e degli esseri umani". 

Guardando al dettaglio degli stanziamenti, 141 milioni di euro sono stati assegnati per sostenere l'attuazione dei 142 programmi approvati per l'eradicazione, il controllo e la sorveglianza delle malattie, in particolare la peste suina africana (che rappresenta una grave minaccia per l'economia dell'Ue) o le malattie animali trasmissibili all'uomo come la tubercolosi bovina, la rabbia e la salmonellosi nel pollame.

Nell'area fitosanitaria, l'Ue ha impegnato oltre 13 milioni di euro per il sondaggio di 62 parassiti di piante in 24 Stati membri, con la maggior parte dei fondi destinati alla lotta contro Xylella fastidiosa, uno dei parassiti vegetali più pericolosi al mondo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lega nomina il nuovo direttore dell'Agea. E il M5s si infuria

  • La pasta stufa gli inglesi: “Crollo dei ristoranti italiani nel Regno Unito”

  • Troppo caldo, la raccolta delle mele parte in anticipo (e in ribasso)

  • "Dall'enogastronomia benefici per il territorio ancora poco sfruttati"

  • "Un piano per l'agroindustria italiana per creare 100mila posti di lavoro"

  • Ferragosto, un successo per gli agriturismi italiani “+7% rispetto al 2018”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento