Arriva la serra bioclimatica, case più verdi e bollette meno salate

Il progetto dell'Enea promette riduzioni di almeno il 10% dei costi di riscaldamento unendo in una sola soluzione casa e luogo di coltura

Una serra urbana - foto archivio Ansa EPA/STEPHANIE LECOCQ

Arriva in Italia la serra bioclimatica che promette di tagliare la bolletta energetica. I ricercatori e tecnologi dell'Enea, l'ente pubblico di ricerca, hanno progettato e realizzato questa serra dotandola di un orto idroponico, che permetterà di studiare e valutare le nuove prestazioni energetiche della 'Scuola delle Energie', l'edificio su cui l'Agenzia sta sperimentando le più moderne soluzioni di risparmio energetico, tra cui pareti e tetti 'verdi'.

Agricoltura urbana

L'obiettivo è quello di creare uno spazio di ‘economia familiare’ e di ‘agricoltura urbana’ grazie all'uso di un sistema di coltivazione senza suolo. Le nuove piante verranno coltivate su un sistema idroponico multipiano dotato di ricircolo della soluzione nutritiva. "La serra bioclimatica che abbiamo installato è di tipo convettivo: lo scambio d'aria con lo spazio abitabile avviene attraverso la finestratura che divide la serra posta sulla terrazza dall'ambiente interno e che d'inverno viene aperta per convogliare l'aria calda raccolta di giorno all'interno dell'abitazione", piega Carlo Alberto Campiotti, responsabile del Laboratorio Regioni Area Settentrionale dell'Enea, Dipartimento Unità Efficienza Energetica.

Serre captanti

Le serre bioclimatiche (dette anche “serre solari” o “captanti”) sono spazi realizzati in vetro oppure con materiali plastici trasparenti integrate o addossate a un edificio, utili a raccogliere e conservare la luce e il calore del sole. La loro realizzazione permette di aumentare lo spazio abitabile di un immobile che non viene computato nel calcolo dei volumi abitativi, purché le serre bioclimatiche rispettino le normative comunali e/o regionali.

Tagli in bolletta

L'obiettivo, segnala Campiotti, "è di arrivare a un taglio in bolletta di almeno il 10% per il riscaldamento domestico attraverso lo sfruttamento passivo della radiazione solare". La serra bioclimatica dell'Enea "non è soltanto una soluzione sostenibile di risparmio energetico ma, grazie alla regolazione manuale delle aperture, diventa un ulteriore spazio abitabile al servizio della casa in termini di relax e di 'agricoltura domestica'. La serra è dotata, infatti, di un sistema di monitoraggio microclimatico che serve a misurare temperatura, umidità e radiazione solare" spiega ancora l'Agenzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo studio: “Il tofu fa più male della carne per il pianeta”

  • Le stoviglie in bambù? “Non sempre green e spesso pericolose per la salute”

  • "Gli amanti del maiale", animalisti e ambientalisti contro la campagna Ue

  • “Far west nei campi, 300 milioni sottratti ogni anno agli agricoltori”

  • Il prosecco del bancomat a Londra? Era falso. E l'Italia lo fa rimuovere

  • "Stop al commercio illegale di cani e gatti nell'Ue, favorire le adozioni"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento