"Bruxelles renda pubblico lo studio su impatto agricoltura su clima", l'appello del Wwf

La denuncia dell'organizzazione ambientalista: "Il settore agricolo è responsabile del 15% delle emissioni di gas serra dell'Ue"

Uno studio sull'impatto della Politica agricola Ue sul clima che ancora non è stato reso pubblico, nonostante sia passato quasi un anno dalla data annunciata. E' questo il documento a cui il Wwf ha chiesto ufficialmente di poter accedere con una lettera formale presentata alla Commissione europea.

Il documento, realizzato da esperti esterni, contiene la valutazione di impatto della Pac sul clima e avrebbe dovuto essere pubblicato nell'estate 2018. La Commissione europea ha 15 giorni lavorativi per rispondere alla richiesta, presentata a pochi giorni dal prossimo Consiglio agricoltura in programma il 14 maggio, con all'ordine del giorno l'assetto della futura Pac. "Il settore agricolo è responsabile del 15% delle emissioni di gas serra dell'Ue - spiega Jabier Ruiz del Wwf Europa - quando invece potrebbe catturare e immagazzinare molta più Co2 e i ministri devono discutere del futuro dell'agricoltura e della politica climatica con tutti gli elementi sul tavolo, ecco perché il Wwf ha presentato una richiesta di libertà di informazione per la valutazione". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Glifosato vietato in Austria. È il primo Paese europeo a dire addio all’erbicida 

  • Gli squali del Mediterraneo sono in estinzione

  • "Prosciutto più nocivo di maionese? Etichetta ingannevole": agricoltori italiani contro il Nutriscore

  • Al Sud lavoro in agricoltura per 22mila giovani, ma 3 su 4 vengono respinti

  • Tagliare 300 calorie al giorno fa bene al cuore, anche di chi è in forma

  • Sovrasfruttamento nel mare di Sicilia, “56 pescherecci con reti a strascico in zone protette”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento