Pane e cereali, in Italia costano il 18% in più della media Ue

Nel nostro Paese prezzi più alti di Germania, Francia e Spagna. In Romania i panifici più convenienti

Bisogna andare a Est per comprare pane e cereali ai prezzi più convenienti d'Europa: in Romania, infatti, il costo è quasi la metà della media Ue. Al contrario della Danimarca, dove i prezzi sono sopra il 52%. E anche in Italia, i panifici sono tra i più cari: ben il 18% in più sopra la media dell'Unione. E' quanto emerge dai dati diffusi oggi dall'Eurostat relativi al 2018.

Consumer price levels for bread and cereals 2018-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella fascia dei Paesi più cari svettano, dopo la Danimarca, Austria (+35% rispetto alla media), Lussemburgo e Finlandia (entrambi al 27%). I livelli più bassi di prezzi sono invece stati osservati, oltre che nella già citata Romania in Bulgaria (-38%) e Polonia (-32%). Gli altri grandi Paesi hanno registrato prezzi del pane e dei cereali inferiori a quelli dell'Italia. In Francia e Spagna i prezzi sono sopra la media Ue (rispettivamente +11% e +8%), mentre la Germania è sostanzialmente in linea (+1,5%). Nel Regno Unito i prezzi sono decisamente inferiori alla media Ue (-14%). Secondo Eurostat, tra il 2017 e il 2018 i prezzi del pane e dei cereali in Italia hanno subito un leggero aumento rispetto all'andamento della media Ue (+0,6%). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polvere di roccia sui campi agricoli per eliminare la CO2. L’idea degli scienziati per ripulire l’aria

  • Ricorso all'Ue contro la legge che vieta di chiamare 'burger' e 'salsicce' i prodotti vegan

  • Le Alpi si tingono di rosa, un'alga colora la neve ma la fa anche sciogliere prima

  • Focolai di Covid-19 negli allevamenti in Olanda: migliaia di visoni abbattuti

  • Anche in Austria i macelli diventano focolai di coronavirus

  • La Lega accusa il M5s: "Vuole una tassa Ue sulla 'nduja". La replica: "Tutto falso"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento