Pesca, allarme delle coop: "A rischio i fondi Ue per il 2021"

Il programma europeo di finanziamenti per il settore si chiude a fine anno e non c'è ancora un accordo a Bruxelles per il post-2020. Conte (Lega): "Serve un provvedimento ponte"

Gli Stati Ue non hanno ancora trovato un accordo per il bilancio europeo 2021-2027 e in assenza di un'intesa non ci sono garanzie per il nuovo Feamp, il fondo per la pesca. Con il rischio per le marinerie di ritrovarsi senza finanziamenti a partire dal prossimo anno. A denunciarlo è l'Alleanza delle cooperative italiane, che ha lanciato un appello al governo per evitare lo stop alle risorse. 

Per il presidente dell'Alleanza, Giampaolo Buonfiglio, serve un provvedimento ponte sul modello di quanto fatto dalla Commissione per la Pac, la Politica agricola comune. Anche se gli Stati membri dovessero trovare un accordo sul futuro bilancio al prossimo vertice di Bruxelles, infatti, i tempi burocratici per l'avvio del Feamp non consentirebbero di erogare le risorse nel 2021. Si creerebbe, insomma, un vuoto che colpirebbe le aziende, in Italia come nel resto dell'Ue.

All'appello delle cooperative si è unita  l'eurodeputata della Lega e coordinatrice di Identità e democrazia in commissione Pesca al Parlamento Ue, Rosanna Conte, che ha inviato un'interrogazione alla Commissione europea: "Occorre un provvedimento ponte che rimuova gli ostacoli normativi che impediscono l’uso delle risorse finanziarie - dice - Bruxelles, da un lato, è stata celere nell'imporre nuove limitazioni allo sforzo di pesca nel Mediterraneo, dall'altro rischia di lasciare i nostri pescatori senza quei sostegni socioeconomici che nel 2021 saranno vitali per compensare gli arresti temporeanei. Questa eventualità sarebbe un ulteriore colpo a un settore già in crisi per le politiche sbagliate dell'Ue. Va evitata agendo immediatamente", conclude Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo studio: “Il tofu fa più male della carne per il pianeta”

  • Le stoviglie in bambù? “Non sempre green e spesso pericolose per la salute”

  • "Gli amanti del maiale", animalisti e ambientalisti contro la campagna Ue

  • “Far west nei campi, 300 milioni sottratti ogni anno agli agricoltori”

  • Il prosecco del bancomat a Londra? Era falso. E l'Italia lo fa rimuovere

  • "Stop al commercio illegale di cani e gatti nell'Ue, favorire le adozioni"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento