Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Brexit senza accordo? Per il Regno Unito il rischio è a tavola. E per l'Italia il conto è salato

Il 30% del cibo consumato dai britannici arriva dall'Unione europea. Mentre l'Italia esporta nel Paese prodotti agroalimentare per 3,4 miliardi di euro. L'uscita senza intesa allarma entrambe le sponde della Manica
Torna a Brexit senza accordo? Per il Regno Unito il rischio è a tavola. E per l'Italia il conto è salato

Commenti (3)

  • Va

  • Tanto il governo vuole portare fuori dalla UE anche noi e così risolve questo problema. Aveva ragione Petrolini..

  • Non vedo dove siano i problemi per i britannici comuni - lasciamo stare quelli che si nutrono di prodotti D.O.C. che di soldi da spendere ne hanno quanti ne vogliono - vorrà dire che mangeranno meno, il che è tutta salute; poi ci sono sempre Africa e Sud America che sono pronte a sopperire. E sarà facile quando non si avrà più a che fare con una banda di aggressori, estorsori, intimidatori, minacciatori, finanche aggressori che agisce a livello mondiale; roba che la mafia è un associazione di beneficenza. In quanto all' Italia, non è colpa dei britannici se essa vuol far parte della banda. Prenda esempio: esca e faccia accordi commerciali personalizzati. E' così che agiscono paesi dignitosi.

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento