Centinaio: “Un'agorà al ministero per pianificare il futuro dell'agricoltura”

Il ministro: “L'obiettivo che abbiamo è quello di lavorare su come vogliamo, e dove deve andare il settore nei prossimi anni”

"In agricoltura, in questo momento, non c'è una visione a 360 gradi su dove si vuole andare. L'obiettivo che abbiamo è quello di lavorare su come vogliamo, e dove deve andare, l'agricoltura dei prossimi anni".Così il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, nel suo intervento al Summit di innovazione alimentare globale Seeds and Chips a Milano.

"Vogliamo costruire un'agorà al ministero dove si possano confrontare tutti i mondi dell'agricoltura: associazioni di categoria, aziende, sindacati. Visto e considerato che l'agricoltura italiana è molto cambiata rispetto al passato, e sta cambiando molto velocemente, come quella mondiale, stiamo cercando di ragionare e mettere a sistema anche un'agorà dove il mondo della ricerca e quello delle università possano confrontarsi", sottolinea Centinaio. "Capire come possono le nuove tecnologie aiutare il mondo agricolo. Coinvolgere il mondo accademico e gli investitori privati. Tutti insieme per capire dove vogliamo portare l'Italia", ha concluso il ministro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • Pesticidi, Parlamento Ue: "Pac ne incentivi la riduzione"

  • Bilancio Ue, dagli Stati tagli alla Pac per 75 miliardi

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • Aceto, Corte Ue: “Si può chiamare ‘balsamico’ anche quello tedesco”

  • “Succhi di frutta gratuiti per bisognosi pagati da Bruxelles 4,25 euro al litro”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento