Dopo 40 anni, tornano le arachidi 100% italiane

A commercializzarle sarà la Sis: "E' solo l'inizio del recupero di diverse varietà che rischiavano di andare perdute"

Da più di 40 anni erano scomparse dai campi italiani, salvo sporadici casi di agricoltori che le coltivavano per il consumo famigliare. Adesso, pero', sarà possibile acquistarle anche al supermercato. La Sis, Società italiana sementi, ha infatti annunciato la commercializzazione delle arachidi 100% italiane.

Le noccioline americane di nome, ma tricolori d'origine, entreranno in produzione a partire dall'anno prossimo: "E' solo l'inizio di un processo di recupero di diverse varietà di arachidi - ha commentato Mauro Tonello, presidente di Sis - che stiamo mettendo in campo per il recupero di sapori che rischiano di andare perduti".

"Un ritorno importante quello delle arachidi - sottolinea Nicola Bertinelli, presidente di Coldiretti Emilia Romagna - sia perché aumentano i prodotti della filiera tutta italiana, sia per i consumatori che potranno scegliere un prodotto certificato e salubre, a differenza delle arachidi provenienti da Cina ed Egitto che Coldiretti ha già incluso nella black list dei cibi più pericolosi a causa della presenza di aflatossine".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vongole, tra Spagna e Italia è braccio di ferro. M5s e Lega: "No passi indietro da Ue"

  • I supermercati più cari? In Sicilia e Calabria. In Veneto la spesa più economica

  • Acciughe tossiche e integratori con salmonella: i gravi rischi alimentari corsi nel 2018

  • Merende bocciate: troppe calorie per 1 bambino italiano su 2

  • Ceta, agricoltori italiani divisi: "Fallimento per export alimenti", "Un successo"

  • La Fao: bisogna difendere la dieta mediterranea dai fast food

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento