Gli Usa aprono all'importazione carne bovina argentina dopo 17 anni di embargo

Esulta il presidente Macri: "Grande notizia, avremo di nuovo accesso a uno dei maggiori mercati al mondo"

EMMANUEL PAIN -ANSA

È un momento storico per gli allevatori argentini. Il Dipartimento per l'Agricoltura degli Stati Uniti (Usda) ha autorizzato la concessione dei permessi sanitari necessari all'importazione della loro carne bovina con una decisione che permette al paese sudamericano di riprendere le esportazioni di verso gli Usa con una quota annuale di 20 mila tonnellate e interrompe 17 anni di embargo dovuti alla riapparizione di un fuoco di febbre aftosa bovina nel 2001. Il presidente argentino Mauricio Macri ha celebrato via Twitter la decisione dell'Usda: "È una gran notizia! La decisione di oggi era l'ultimo passo necessario per la ripresa delle esportazioni di carne bovina verso gli Stati Uniti", ha sottolineato il presidente, che ha ricordato che "gli Usa rappresentano il principale importatore di alimenti e di carne bovina" e che i produttori argentini "avranno accesso a uno dei maggiori mercati al mondo".

La notizia è stata festeggiata anche dal ministro della produzione, Dante Sica, secondo il quale "il risultato di questo negoziato riafferma l'importanza di continuare verso l'apertura di altri prodotti argentini ai mercati del mondo cosi' come di consolidare i flussi commerciali con gli Stati Uniti". Allo stesso modo il ministro degli Esteri Jorge Faurie ha sottolineato "l'importanza di questa decisione che offe nuove opportunità per i produttori e gli esportatori del settore argentino dell'allevamento", mentre il minsitro dell'Agricoltura, Luis Miguel Etchevehere, ha affermato "l'opportunità di portare avanti un'intensa agenda strategica comune con uno dei principali produttori di alimenti, anche in termini di investimenti e cooperazione tecnologica". In termini monetari la quota di 20 mila tonnellate equivale a circa 180 milioni di dollari. Le esportazioni che supereranno questo volume saranno sottoposte a tariffe supplementari del 26,4 per cento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sviluppo

    Il paradosso del cibo: triplicano i bambini obesi, ma crescono anche quelli denutriti

  • Ambiente&Clima

    Desertificazione, Corte dei conti accusa: "Grave rischio, ma l'Ue non ha una strategia"

  • Sviluppo

    Manovra, "con intesa Ue-Italia scongiurato stop a 5 miliardi per agricoltura"

  • Sviluppo

    Agricoltura, redditi in calo in tutta Europa

I più letti della settimana

  • Confagricoltura: la peste suina mette a rischio il comparto

  • Copagri: in agricoltura senza redditività non c'è dignità

  • Pesca, braccio di ferro Ue-Italia: "Rischio stop 8 milioni di indennizzi per il fermo 2018"

  • Petizione contro la crudeltà nei macelli, firmano in 120mila

  • L'Ue mette un limite alla quantità di grassi trans negli alimenti

  • "Concimi più rispettosi dell'ambiente". Da Stati Ue ok a nuove norme

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento