Accordo con la Cina, le arance ora inviate anche in aereo. Di Maio: “Vittoria del governo”

Il ministro Centinaio: “Si tratta di un passo in avanti importante per la nostra agricoltura”

Si aprono nuove opportunità per le esportazioni agroalimentari italiane in Cina. Il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio, in visita a Pechino, ha firmato all'Agenzia delle Dogane, due accordi che permetteranno l'esportazione di nocciole ed erba medica. Il ministro ha siglato anche il nuovo protocollo sugli agrumi che permetterà le esportazioni anche con gli aerei, mentre prima erano possibili solo in nave. Le Autorità cinesi hanno confermato che, nelle more della firma, l'intesa su export agrumi per via aerea è già provvisoriamente applicabile e i nostri produttori possono cominciare a esportare. "La firma di questi accordi rappresenta un passo in avanti importante per la nostra agricoltura che può approcciare oggi un mercato dalle grandi potenzialità per le nostre esportazioni come quello cinese. Nel quadro dei nostri rapporti con la Cina, il settore agroalimentare ha un'importanza crescente”, ha rivendicato Centinaio.

Ha parlato di "una grande vittoria del governo" e "una grande opportunità per i nostri agricoltori" il vice premier Luigi di Maio. "Si tratta di una grande opportunità per i nostri agricoltori con i quali avevamo preso un impegno un anno fa. Una promessa che oggi diventa realtà", ha scritto Di maio su Facebook.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lega nomina il nuovo direttore dell'Agea. E il M5s si infuria

  • La pasta stufa gli inglesi: “Crollo dei ristoranti italiani nel Regno Unito”

  • Troppo caldo, la raccolta delle mele parte in anticipo (e in ribasso)

  • "Dall'enogastronomia benefici per il territorio ancora poco sfruttati"

  • "Un piano per l'agroindustria italiana per creare 100mila posti di lavoro"

  • Ferragosto, un successo per gli agriturismi italiani “+7% rispetto al 2018”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento