Coldiretti: Ue aiuti solo i veri imprenditori e sostenga i giovani

L'associazione: "A pagare il conto non deve essere un settore chiave per vincere le nuove sfide che l'Unione deve affrontare"

L'Unione europea deve fare attenzione a che i suoi finanziamenti aiutino solo i veri agricoltori e deve sostenere le nuove generazioni che si avvicinano a questo settore. La richiesta è di Coldiretti Emilia-Romagna rispetto alle discussioni sul bilancio pluriennale dell'Unione europea e alla luce delle trattative per la Brexit, che potrebbero comportare una riduzione dei fondi del budget comunitario.

"A pagare il conto – chiede la Coldiretti regionale - non deve essere l'Agricoltura che è un settore chiave per vincere le nuove sfide che l'Unione deve affrontare, dai cambiamenti climatici all'immigrazione alla sicurezza. Nel prossimo bilancio dell'Ue indebolire l'Agricoltura, che è l'unico settore realmente integrato dell'Unione, significherebbe minare le fondamenta della stessa Ue in un momento particolarmente critico per il suo futuro. Il 90% dei cittadini europei secondo Eurobarometro sostiene infatti la politica agricola a livello comunitario per il ruolo determinante che svolge per ambiente, territorio e salute". Mentre in Italia e in Emilia-Romagna "assistiamo ad un'epocale ritorno in Agricoltura delle nuove generazioni, che in regione - prosegue Coldiretti - ha fatto registrare nell'ultimo anno un aumento del 2,8% di imprese under 35 è importante assicurare un maggiore sostegno ai giovani, incentivando la multifunzionalità aziendale e quei progetti di filiera che garantiscono il giusto compenso per le imprese".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio, la Spagna accusa l'Italia: "Prezzi troppo alti". E chiede intervento Ue

  • Xylella, la peste degli ulivi raggiunge la Francia meridionale

  • "No a tagli ai fondi Ue per l'agricoltura", 14 Regioni lanciano manifesto sulla Pac

  • "La pesca 'cancellata' dalla Commissione Ue", la Lega contro von der Leyen

  • "La 'carne' vegetariana è troppo salata, si rischia l'ipertensione"

  • Pane e cereali, in Italia costano il 18% in più della media Ue

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento