Europee, Confagricoltura: “Ora affrontare le sfide importanti, fare riforma della Pac”

Il presidente Giansanti: "L'armonizzazione delle norme deve riguardare anche il costo del lavoro e le pratiche ambientali per costruire un'Europa più competitiva"

“La nuova assemblea ha davanti sfide importanti per l'Europa. Per noi agricoltori l'Ue ha soprattutto sul tavolo la riforma della Pac, determinante e urgente per la nostra agricoltura, ma come imprenditori che operano in un mercato comune chiediamo regole europee reciproche, partendo dal sistema fiscale, che invece oggi opprime le aziende italiane e le penalizza rispetto agli altri Paesi”. Così il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti commenta l'esito delle elezioni europee.

“L'armonizzazione delle norme deve riguardare anche il costo del lavoro e le pratiche ambientali per costruire un'Europa più competitiva in ambito internazionale. Per farlo, dobbiamo avere un'Italia più coraggiosa e lungimirante nelle riforme, capace di essere protagonista in questa battaglia. Siamo pertanto al fianco dei nostri parlamentari che condividono queste esigenze e intendono affrontarle con tempestività”, prosegue. “Stiamo vivendo una fase politica cruciale - conclude Giansanti - Auspichiamo che il nuovo Europarlamento tenga conto delle nostre peculiarità per valorizzarle a beneficio dell'economia italiana e delle nostre imprese”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vongole, tra Spagna e Italia è braccio di ferro. M5s e Lega: "No passi indietro da Ue"

  • I supermercati più cari? In Sicilia e Calabria. In Veneto la spesa più economica

  • Acciughe tossiche e integratori con salmonella: i gravi rischi alimentari corsi nel 2018

  • Merende bocciate: troppe calorie per 1 bambino italiano su 2

  • Ceta, agricoltori italiani divisi: "Fallimento per export alimenti", "Un successo"

  • La Fao: bisogna difendere la dieta mediterranea dai fast food

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento