Un italiano su 2 beve più birra di 5 anni fa

Lo fa perché si abbina perfettamente ai pasti, secondo un'indagine condotta da AstraRicerche. E i produttori chiedono ora un taglio alle accise

Un italiano su due beve più birra di 5 anni fa e lo fa perché si abbina perfettamente ai pasti. E' quanto emerge da uno studio di AstraRicerche, "Gli Italiani e la birra", commissionata da AssoBirra.

Secondo l'indagine, oggi più di tre italiani su quattro (77%), con valori omogenei nelle diverse aree del Paese, consuma birra. Il 55% lo fa almeno una volta a settimana con una prevalenza, nella fascia dei consumi più frequenti, di persone tra i 35 e i 55 anni. Il consumo è più diffuso tra gli uomini (85%) ma anche le donne mostrano un valore elevato (70%).

La crescita dei consumi trova riscontro anche nei dati delle vendite: "La crescita del 4% nelle vendite dei primi 9 mesi dell'anno - commenta Michele Cason, presidente AssoBirra - certifica il ritorno alla crescita del comparto birrario italiano, con livelli di consumo nel nostro Paese sostanzialmente in linea con gli anni pre-crisi. Il recente apprezzamento per la birra 'made in Italy', all'estero e sul territorio nazionale, fa davvero ben sperare per il futuro del comparto birrario".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Italia, denuncia l'associazione, la birra resta l'unica bevanda da pasto a pagare le accise, versando più del 50% delle imposte sugli alcolici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Così le banche dello sviluppo sostengono massicciamente gli allevamenti intensivi

  • Le Alpi si tingono di rosa, un'alga colora la neve ma la fa anche sciogliere prima

  • Focolai di Covid-19 negli allevamenti in Olanda: migliaia di visoni abbattuti

  • Anche in Austria i macelli diventano focolai di coronavirus

  • La Lega accusa il M5s: "Vuole una tassa Ue sulla 'nduja". La replica: "Tutto falso"

  • "Gli italiani mangiano troppo pesce", il Wwf lancia guida per un consumo responsabile

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento