Mercosur-Ue: blocco sudamericano vuole accordo ma insiste su zucchero e carne

Le quote di importazione offerta dalla Ue di 150 mila e 99 mila tonnellate sono considerate "piuttosto limitate" dalla controparte

Foro Ansa EMMANUEL PAIN

Nella riunione tra i presidenti del Mercato comune del Sud (Mercosur) tenuta ieri a New York al margine dei lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite si e’ discusso Il rafforzamento dell'impegno nei negoziati per un accordo di libero scambio con l'Unione Europea. Sebbene non siano state rilasciate dichiarazioni al termine della riunione, il presidente del Paraguay, Mario Abdo Benitez, ha pubblicato un messaggio su Twitter nel quale ha affermato che "con i presidenti e ministri degli Esteri del @Mercosur abbiamo riaffermato la volontà di continuare a negoziare un accordo biregionale con l'Unione Europea". Allo stesso modo il presidente brasiliano Michel Temer ha dichiarato sui social che le trattative con l'Ue sono state al centro delle conversazioni nella riunione di ieri. "Nella riunione con i capi di stato del Mercosur una delle questioni affrontate e' stato l'accordo con l'Unione europea", ha scritto Temer su Twitter.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I motivi di frizione

Dal punto di vista tecnico però, secondo quanto riportano i media locali, il blocco sudamericano avrebbe chiesto senza successo alla controparte di migliorare le offerte nel settore agricolo soprattutto per quanto riguarda la carne bovina, lo zucchero e l'etanolo. La quota di importazione offerta dalla Ue di 99 mila tonnellate di carne e 150 mila di zucchero e' considerata "piuttosto limitata" ed in questo contesto i negoziatori del Mercosur ritengono che non possono fare ulteriori concessioni di maggiore apertura ai beni industriali europei. "Vogliamo chiudere ma non a qualsiasi prezzo" ha affermato un funzionario argentino, che tra i paesi del blocco e' tra quelli più favorevoli al raggiungimento di un accordo. Il commissario all'Agricoltura dell'Ue, Phil Hogan, ha da ricordato che Bruxelles ha mandato a gennaio un'offerta "chiara e significativa" oltre oceano, e che e' in attesa di risposte. Al tempo stesso sollecita il Mercosur a rispettare gli accordi sull'importazione di automobili e componenti meccaniche, sul trasporto marittimo, sui latticini e sulle indicazioni di origine geografica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, niente caffè e meno pasta per gli italiani se si bloccano le importazioni

  • Coronavirus, ora il grano vale più del petrolio

  • Braccianti stranieri, Lega contro il Pd. Ma l’ultimo decreto flussi l’ha firmato Salvini

  • "Porte aperte a 80mila migranti", la Germania sblocca l'impasse Ue sugli stagionali

  • L'emergenza coronavirus colpisce duro gli italiani: 2,7 milioni a rischio fame

  • Covid-19 'colpisce' anche uova e colombe pasquali, crollo dei ricavi delle aziende dolciarie

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento