Cresce l'export di mortadella. Piace soprattutto a francesi e tedeschi

Le vendite all'estero sono cresciute nel 2018 dell'8,6%. Fuori dall'Ue, i maggiori consumatori sono i giapponesi e gli svizzeri

Un aumento dell'8,6% in un anno. Una crescita niente male quella dell'export di mortadella Bologna Igp all'estero nel 2018. E' quanto emerge dai dati diffusi oggi dall'agnzia Askanews.

Dei 33 milioni di kg venduti nel 2018, scrive l'agenzia, l'84% viene consumato in Italia e il 16% all'estero, per un valore totale di 320 milioni di euro. I principali Paesi consumatori, per quel che riguarda l'Unione europea, si confermano Francia e Germania: nel mercato tedesco, in particolare, il consumo è aumentato del 33% rispetto all'anno precedente. Si confermano grandi consumatori di Mortadella Bologna anche la Spagna e la Gran Bretagna.

Per quel che riguarda invece l'export extra Ue (per ora ancora il 6% del totale) la mortadella viene acquistata principalmente in Svizzera e in Giappone. "Un anno importante per la Mortadella Bologna IGP, che si impone sempre di più non solo sul mercato italiano ma anche su quello estero grazie al grande lavoro che il Consorzio sta svolgendo in alcuni Paesi del mondo - dice il presidente del Consorzio Mortadella Bologna, Corradino Marconi - Il nostro obiettivo è quello di continuare a lavorare con costanza per riuscire ad avere anche quest'anno ottimi risultati ed avere sempre qualcosa per cui valga la pena festeggiare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo studio: “Il tofu fa più male della carne per il pianeta”

  • Le stoviglie in bambù? “Non sempre green e spesso pericolose per la salute”

  • "Gli amanti del maiale", animalisti e ambientalisti contro la campagna Ue

  • Crollo di insetti 'spiaccicati' sulle auto. Ma non è una buona notizia per l'agricoltura

  • "Stop al commercio illegale di cani e gatti nell'Ue, favorire le adozioni"

  • Per San Valentino 'nduja, pistacchi e tartufi: ecco i cibi dell'amore

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento