Pesca, nuove misure su pesce azzurro nel Mediterraneo e nell’Adriatico

Quattro decreti del Governo mirano a disciplinare il settore alla luce dei criteri di sostenibilità ambientale

È arrivata la firma del sottosegretario alle Politiche agricole, Franco Manzato, su tre decreti che costituiscono un primo passo verso una nuova disciplina per le imprese del pesce pelagico. Un quarto decreto disciplina invece la pesca per la specie anguilla europea. Secondo quanto riporta una nota, il Governo ha disposto un riassetto per quanto riguarda il pesce azzurro, i piccoli pelagici, in particolare nel Mare Adriatico, anche alla luce delle attuali politiche europee e internazionali.

Per gli anni 2019, 2020 e 2021, su richiesta delle marinerie e in accordo con le imprese, vengono stabilite una serie di chiusure spazio-temporali per proteggere le zone di crescita e riproduzione degli stock di acciughe e sardine. Viene ulteriormente chiarita la nuova definizione di "piccola pesca costiera", sgombrando il campo da ogni dubbio sugli attrezzi utilizzabili. Infine, per quanto riguarda gli equipaggi e le imprese, vengono superato gli ostacoli di natura burocratica che impedivano la liquidazione d’indennità ad armatori che erano in regola con le prescrizioni dell'arresto temporaneo delle imbarcazioni dal 2015 in poi.

"Con questi decreti ho voluto dare il via a una serie di provvedimenti frutto delle richieste e aspettative che ho raccolto sul territorio in questo periodo", ha dichiarato il sottosegretario Franco Manzato. "In particolare - sottolinea - ho introdotto misure di flessibilità che tengono conto delle particolari condizioni in cui operano alcuni pescatori: penso alle lampare che sono le più fortemente influenzate nella loro attività dalle fasi lunari e dalle condizioni meteomarine”. “Ci troviamo ad operare in un quadro di regole europee - ha concluso Manzato - ma ciononostante vogliamo dare soluzioni concrete a chi tutti i giorni va per mare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • "Provocano autismo", Ue vieta 2 pesticidi. Ma governo e Lega: "Servono contro cimice asiatica"

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • “Succhi di frutta gratuiti per bisognosi pagati da Bruxelles 4,25 euro al litro”

  • La dieta più sana? E' quella sostenibile per l'ambiente e per il portafoglio

  • "La transumanza sia patrimonio dell'umanità Unesco"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento