Tonno rosso, Ue esclude italia da quote piccola pesca. M5s: "Inaccettabile"

La Commissione propone di non considerare il nostro Paese tra quelli a cui assegnare le tonnellate riservate al comparto artigianale. Il governo dice no

"La decisione della Commissione Ue di escludere l'Italia dall'assegnazione delle quote di tonno rosso destinate alla piccola pesca artigianale è uno schiaffo al comparto inaccettabile. Bene ha fatto il governo italiano a opporsi a questa decisione in sede di Consiglio. Dal mio canto, continuero' la battaglia che porta avanti da tempo al Parlamento europeo per tutelare il nostro comparto, che ha il valore aggiunto di essere un deterrente per la pesca illegale da parte dei Paesi terzi". Lo dice l'eurodeputata del Movimento 5 stelle Rosa D'Amato in merito alla decisione della Commissione europea di escludere l'Italia dalla distribuzione delle 87 tonnellate di tonno rosso destinate alla pesca artigianale.

"Se vogliamo tutelare davvero il nostro mare e le sue risorse ittiche, dobbiamo sostenere la piccola pesca italiana, che è il vero baluardo di sostenibilità ambientale e sociale dei nostri territori - prosegue D'Amato - L'Ue va in direzione contraria, come ha fatto già lo scorso anno in occasione della suddivisione dei contingenti nazionali di pescespada, dove siamo stati penalizzati a favore di altri Stati membri mediterranei". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • Pesticidi, Parlamento Ue: "Pac ne incentivi la riduzione"

  • Bilancio Ue, dagli Stati tagli alla Pac per 75 miliardi

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • Aceto, Corte Ue: “Si può chiamare ‘balsamico’ anche quello tedesco”

  • “Succhi di frutta gratuiti per bisognosi pagati da Bruxelles 4,25 euro al litro”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento