Pesce spada, da Parlamento Ue ok a quote e apertura a piccoli pescatori

A Bruxelles approvato il piano pluriennale di ricostituzione degli stock. Il testo prevede anche la presenza di osservatori a bordo del 10% dei pescherecci superiori a 15 metri

Via libera alle quote, con la previsione di assegnarne una parte anche ai piccoli pescatori. La commissione Pesca del Parlamento europeo ha approvato il piano pluriennale di ricostituzione degli stock di pesce spada nel Mediterraneo, che conferma cosi' l'accordo politico raggiunto a fine gennaio dai negoziatori delle istituzioni Ue.

Il dossier, scrive l'Ansa, riguarda la trasposizione nel diritto europeo delle direttive sulla salvaguardia del pesce spada fissate dalla Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell'Atlantico (Iccat) nel Mare Nostrum. L'Iccat ha infatti stabilito delle quote di cattura per il pesce spada che successivamente verranno ripartite su decisione ministeriale all'interno di ogni Stato membro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I negoziatori del Parlamento europeo hanno fatto inserire nell'accordo politico approvato oggi un emendamento in base al quale, con la ripresa degli stock, le nuove quote potranno essere assegnate ai piccoli pescatori. Inoltre, si prevede la presenza di osservatori a bordo del 10% dei pescherecci superiori a 15 metri. Il via libera definitivo del Parlamento è atteso per la plenaria di marzo a Strasburgo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperto nei maiali in Cina nuovo virus “con potenziale pandemico per l’uomo”

  • I britannici temono l'arrivo di pollo al cloro e carne agli ormoni dagli Usa dopo la Brexit

  • “Mangiate meno formaggio”, la 'rivoluzione' francese per il bene del clima

  • Così le banche dello sviluppo sostengono massicciamente gli allevamenti intensivi

  • La Malesia denuncia l'Ue al Wto: “Lo stop all’olio di palma danneggia la nostra economia”

  • Le condizioni di lavoro nei macelli li rendono possibili focolai di coronavirus

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento