Pesce spada, da Parlamento Ue ok a quote e apertura a piccoli pescatori

A Bruxelles approvato il piano pluriennale di ricostituzione degli stock. Il testo prevede anche la presenza di osservatori a bordo del 10% dei pescherecci superiori a 15 metri

Via libera alle quote, con la previsione di assegnarne una parte anche ai piccoli pescatori. La commissione Pesca del Parlamento europeo ha approvato il piano pluriennale di ricostituzione degli stock di pesce spada nel Mediterraneo, che conferma cosi' l'accordo politico raggiunto a fine gennaio dai negoziatori delle istituzioni Ue.

Il dossier, scrive l'Ansa, riguarda la trasposizione nel diritto europeo delle direttive sulla salvaguardia del pesce spada fissate dalla Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell'Atlantico (Iccat) nel Mare Nostrum. L'Iccat ha infatti stabilito delle quote di cattura per il pesce spada che successivamente verranno ripartite su decisione ministeriale all'interno di ogni Stato membro.

I negoziatori del Parlamento europeo hanno fatto inserire nell'accordo politico approvato oggi un emendamento in base al quale, con la ripresa degli stock, le nuove quote potranno essere assegnate ai piccoli pescatori. Inoltre, si prevede la presenza di osservatori a bordo del 10% dei pescherecci superiori a 15 metri. Il via libera definitivo del Parlamento è atteso per la plenaria di marzo a Strasburgo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • "Provocano autismo", Ue vieta 2 pesticidi. Ma governo e Lega: "Servono contro cimice asiatica"

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • "La transumanza sia patrimonio dell'umanità Unesco"

  • L'italiana Nuova Castelli ai francesi di Lactalis: ok dell'Ue

  • “Violenze sugli indigeni e foreste in fiamme”, sotto accusa la soia brasiliana venduta in tutta l’Ue

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento