Arriva la ricetta veterinaria digitale, più controlli sugli antibiotici negli allevamenti

L'annuncio della ministra alla Salute Grillo: “Ora sarà obbligatoria, un passo fondamentale nella lotta alla resistenza ai medicinali”

Diventa obbligatoria la ricetta veterinaria elettronica. Da domani, il formato 'virtuale' sostituirà infatti quello cartaceo su tutto il territorio nazionale. I cittadini potranno rivolgersi al farmacista fornendo il numero della ricetta e un Pin a 4 cifre (generato al momento dell'emissione da parte del veterinario) o più semplicemente il proprio codice fiscale e il Pin. Il farmacista sarà così in grado di acquisire la prescrizione digitale e di consegnare il medicinale al cliente.

Ripercussioni sulla salute umana

A presentare l'iniziativa il ministro della Salute, Giulia Grillo, a Roma nella sede del dicastero. Si tratta di "un tassello importantissimo nel processo di innovazione digitale - ha sottolineato Grillo - che riguarda la sanità italiana, specificatamente la sanità animale, ma con evidenti ripercussioni anche sulla salute umana. Siamo il primo Paese ad adottare in Europa questo sistema innovativo nel campo della sanità animale e sarà garanzia per tutti, perché ci darà puntualmente informazioni sul consumo dei farmaci negli allevamenti e avremo dati precisi rispetto anche al consumo degli antibiotici. Questo è un passo fondamentale nella strategia di lotta all'antibiotico resistenza, che é una delle prossime, principali sfide di salute pubblica. Come ci dice l'Oms, se non interveniamo in tempo, nel 2050 avremo quasi 2 milioni e mezzo di morti".

Finita la fase sperimentale

Fino a oggi la ricetta elettronica veterinaria era partita come sperimentazione in alcune Regioni. In totale, nel 2018-2019 sono state emesse 317 mila ricette, di cui 125 mila per animali d'affezione e 81.379 per animali destinati a produzione di alimenti. Undicimila i veterinari che in questo periodo hanno redatto almeno una ricetta elettronica. Oltre 3,5 milioni le confezioni di farmaci per le quali è stata registrata la dispensazione. Per consultare e scaricare le ricette, tutti i cittadini, proprietari o detentori di animali da affezione o da reddito, possono accedere alla app mobile 'cerca ricetta' dal sito www.ricettveterinariaelettronica.it. Gli allevatori possono inoltre richiedere le credenziali per l'accesso al sistema informativo nazionale della farmacovigilanza. In questo modo potrà avere accesso ai servizi per la consultazione di ricette, scorte, protocolli terapeutici, dati e anagrafiche di supporto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olive verdi vendute per nere: il trucco che inganna i consumatori

  • L'Ue triplica l'import di carne Usa (senza ormoni)

  • Bambini sfruttati dietro il cibo che mangiamo. Anche in Italia

  • Falsi agricoltori nei terreni dell'Ilva, così sono scomparsi 80 milioni di fondi Ue

  • Sempre più surgelati nei piatti degli chef

  • L'ultima crociata di Trump: dazi sui vini europei

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento