400 milioni di rimborsi agli agricoltori per le assicurazioni agevolate

Il ministro Centinaio: “La messa a regime del sistema è una delle principali condizioni per ridare fiducia alle nostre imprese”

Sono circa 400 milioni di euro i rimborsi erogati dal ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo per gli agricoltori che hanno sottoscritto polizze assicurative agevolate negli anni 2015, 2016 e 2017. Lo comunica il ministero in una nota in cui si sottolinea come questo risultato sia stato raggiunto grazie al lavoro di squadra con Agea, Ismea, Asnacodi, con i centri di assistenza agricola, le organizzazioni professionali agricole, le compagnie di assicurazione e gli istituti di credito.

"La messa a regime del sistema delle assicurazioni agevolate, che negli anni passati ha scontato notevoli ritardi” afferma il ministro Gian Marco Centinaio, “è una delle principali condizioni per ridare fiducia alle nostre imprese agricole. Ringrazio quindi tutti coloro che hanno permesso di raggiungere questo risultato”. Per centinaio “adesso è necessario compiere un ultimo sforzo che consentirebbe il pagamento, entro fine anno, di oltre 130 milioni di euro aggiuntivi, rappresentati da ulteriori rimborsi per le campagne assicurative precedenti e, per la prima volta, per assicurazioni stipulate nella campagna ancora in corso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questo obiettivo, dal 2018 sono state introdotte significative semplificazioni a carico dei controlli sulle campagne pregresse, insieme alla ridefinizione dell'intero processo amministrativo che entrerà a regime nel 2019. Tra le principali novità introdotte, la possibilità di effettuare l'istruttoria immediata all'atto della presentazione della domanda di sostegno, che consentirà agli agricoltori di conoscere in tempo reale lo stato della domanda, di sanare ogni possibile problema e, soprattutto, di conoscere l'importo del contributo consesso, in modo da avere tutti gli elementi per presentare immediatamente anche la domanda di pagamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricorso all'Ue contro la legge che vieta di chiamare 'burger' e 'salsicce' i prodotti vegan

  • Polvere di roccia sui campi agricoli per eliminare la CO2. L’idea degli scienziati per ripulire l’aria

  • L'allarme del Wwf: gli squali stanno sparendo dal Mediterraneo, dobbiamo salvarli

  • "Possibile eliminare le sigarette tradizionali in 10-15 anni"

  • Focolai di Covid-19 negli allevamenti in Olanda: migliaia di visoni abbattuti

  • La Lega accusa il M5s: "Vuole una tassa Ue sulla 'nduja". La replica: "Tutto falso"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento