Sempre più surgelati nei piatti degli chef

Nel 2018 sono state vendute circa 315mila tonnellate di prodotti congelati nelle cucine dei ristoranti, il 3% in più rispetto al 2017. "Sicurezza alimentare, alta qualità e soprattutto lotta contro lo spreco" sono le motivazioni di questa crescita, secondo la lobby del settore

Catering e ristoranti fanno sempre più uso di surgelati, in particolare dei ricettati, ossia di quei prodotti alimentari come i contorni di verdure già 'cucinati' e congelati. E' quanto emerge Rapporto annuale sui Consumi dei prodotti surgelati in Italia

Secondo il report, relativo al 2018, se è vero che vi è stato un arresto nella crescita del comparto rispetto agli anni precedenti, d'altra parte il calo è stato leggero (-0,3%) rispetto al decremento che ha registrato l'intero settore agroalimentare (-1,3%). A favorire questa stabilizzazione nelle vendite dei surgelati è stata proprio la crescita dei ricettati, in particolare nel catering (+3,8%).  

Secondo il presidente dell'Istituto italiano alimenti surgelati, Vittorio Garavaglia, questo è un segnale di come la ristorazione stia diventando sempre più importante per questo mercato. "Il prodotto surgelato venduto a casa ha avuto un decremento dell'1,5%, di converso il prodotto fuori casa è aumentato dell'1,6% e i dati di fatturato del fuori casa in generale sono +4,5% - spiega Garavaglia - C'è un cambiamento del sociale italiano che ha come risvolto il successo del fuori casa che rappresenta circa il 37% in Italia, nei surgelati il 34%. Io ricordo che nel surgelato tedesco o inglese il rapporto è uno a uno, noi ci stiamo europeizzando come modello di vita e probabilmente anche da noi questa cifra tenderà ad aumentare".

Quelle 315mila tonnellate di prodotti surgelati utilizzate nel 2018 nelle cucine dei ristoranti, il 3% in più sul 2017, "raccontano il bisogno di risparmio in termini di tempo e costi, di prodotti sicuri e qualitativamente stabili nel tempo, di riduzione degli sprechi che hanno gli chef quando lavorano, scrive Askanews.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quando si vuole destagionalizzare i prodotti, quando si deve dare sicurezza alimentare, alta qualità e soprattutto lotta contro lo spreco, il surgelato gioca un ruolo importantissimo - conferma Garavaglia - Il ristoratore lo ha recepito, e sa che il consumatore lo usa a casa e lo dichiara perchè in Italia è obbligatorio dichiarare con un asterisco la presenza di prodotto congelato o surgelato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La catena di fast food più diffusa al mondo? Non è McDonald's

  • Riparte la pesca al tonno rosso ma senza trasferimenti di quote tra Italia e Malta

  • Merendine per i bambini? Due genitori su tre le acquistano anche per mangiarle loro

  • La pandemia stimola l'agricoltura 4.0: robot e droni per sostituire i braccianti

  • Due casi di contagio di coronavirus da visoni, in Olanda test in tutti gli allevamenti

  • Il Covid-19 fa dimenticare l'altra grande pandemia mondiale: la peste suina

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento