Papa Francesco: “Incoraggiare il talento dei giovani in agricoltura”

Il pontefice in un messaggio al direttore della Fao loda il significativo il contributo delle donne nei Paesi in via di sviluppo: “Si sobbarcano il lavoro più pesante”

"Il lavoro dei giovani in agricoltura, oltre a combattere la disoccupazione, può dare nuovo vigore ad un settore che sta diventando strategico per l'interesse nazionale di molti paesi". Lo sottolinea il Papa in un messaggio al direttore generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (Fao), José Graziano da Silva, in occasione dell'inaugurazione del decennio dell'Agricoltura Familiare delle Nazioni Unite (2019-2028).

"Gli interessi e i talenti mostrati dai giovani nel campo dell'agricoltura - sottolinea Francesco - dovrebbero essere incoraggiati da opportune opportunità educative e politiche economiche in grado di fornire loro gli strumenti necessari per mettere le loro abilità a buon uso e quindi diventare agenti di cambiamento e sviluppo per le loro comunità , in un'ottica di ecologia integrata". Bergoglio invita a "riflettere e promuovere l'agricoltura familiare come parte dello sforzo per eliminare la fame fornisce anche un incentivo per una maggiore consapevolezza della società sui bisogni dei nostri fratelli e sorelle che non hanno le necessità di base della vita. A tal fine, è necessario fornire alle persone una struttura adeguata che possa aiutarli a liberarsi dalla fame".

Il Pontefice nel messaggio non manca di segnalare l'apporto delle donne nel campo agricolo: "Il contributo delle donne all'attività agricola è significativo, in particolare nei paesi in via di sviluppo. Partecipano a tutte le fasi della produzione di cibo, dalla semina alla raccolta, la gestione e la cura del bestiame, e persino nel lavoro più pesante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • Pesticidi, Parlamento Ue: "Pac ne incentivi la riduzione"

  • Bilancio Ue, dagli Stati tagli alla Pac per 75 miliardi

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • Aceto, Corte Ue: “Si può chiamare ‘balsamico’ anche quello tedesco”

  • “Succhi di frutta gratuiti per bisognosi pagati da Bruxelles 4,25 euro al litro”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento