Bilancio Ue, dagli Stati tagli alla Pac per 75 miliardi

La presidenza finlandese del Consiglio, che riunisce i Paesi membri, ha presentato la nuova proposta per il quadro pluriennale 2021-2027: il grosso delle riduzioni sui pagamenti diretti

Gli Stati membri hanno allargato, di poco, i cordoni della borsa. Ma i tagli alla futura Politica agricola comune, la Pac che coprirà il periodo 2021-2027, resteranno e saranno pesanti. E' quanto emerge dalla proposta presentata dalla Finlandia, che detiene la presidenza di turno del Consiglio Ue, ai Paesi membri sul nuovo bilancio pluriennale dell'Unione europea. 

La proposta prevede in totale impegni per 1.087 miliardi di euro, pari all'1,07% del Reddito nazionale lordo dell'Ue a 27. Non è l'1% secco richiesto da Olanda e altri, ma ci si avvicina. Di sicuro, resta lontano il target dell'1,11% proposto dalla Commissione europea, e ancora più lontano l'1,16% avanzato dal Parlamento. 

Per la Pac, la proposta sul tavolo degli Stati membri destina circa 334 miliardi euro, contro i 408 miliardi del periodo che si sta chiudendo, quello 2014-2020. Il taglio più pesante al Pilastro 1, quello per i pagamenti diretti agli agricoltori, che passa da 308 miliardi a 254. Al Pilastro 2, quello per le misure di sviluppo rurale, saranno destinati 80 miliardi contro i 99 del periodo precedente.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Così le banche dello sviluppo sostengono massicciamente gli allevamenti intensivi

  • La Malesia denuncia l'Ue al Wto: “Lo stop all’olio di palma danneggia la nostra economia”

  • Le Alpi si tingono di rosa, un'alga colora la neve ma la fa anche sciogliere prima

  • Anche in Austria i macelli diventano focolai di coronavirus

  • "Gli italiani mangiano troppo pesce", il Wwf lancia guida per un consumo responsabile

  • Via libera all'etichetta per tutelare i salumi Made in Italy

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento