Dal cippato nascono i fior (ed energia pulita)

Con una caldaia a biomasse e pannelli fotovoltaici, Valentina Paulitti ha reso sostenibile l'azienda di famiglia. E ridotto i costi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

L'azienda Paulitti è nata nel 1992 e produce prodotti di alta qualità nella floricoltura. Nel 2008, con l'inserimento dei figli nella società, inizia l'ingrandimento e il cambiamento della società con l'aumento della superficie coltivata e di una produzione effettuata con il solo utilizzo di energie rinnovabili utilizzando pannelli fotovoltaici e una caldaia a biomasse alimentata da cippato. Il cippato viene recuperato solamente da legna e ramaglie di scarto. I principali prodotti sono le piante in vaso: gerani, petunie, ciclamini, stelle di Natale e crisantemi. 

Potrebbe Interessarti

  • Nel fiume "dimenticato" di Palermo crescono nespole e banane

  • Il contadino che condivide la terra con i suoi clienti. E che vuole riportare in vita il "Popone"

  • "Per non fuggire dalla Sicilia, abbiamo creato un'azienda agricola", la scommessa di 4 fratelli

  • Frutta, verdura e latte gratis nelle scuole: come l'Ue combatte l'obesità

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento