Coltivare ortaggi con i pesci? Arturo lo fa in casa

Il particolare impianto di Aci Catena, in Sicilia, dove le colture "acqua" e "agri" si fondono

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Arturo Mannino è un giovane biologo catanese, di 29 anni, con le idee molto chiare sul suo futuro. Subito dopo essersi laureato, ha cominciato a lavorare alla progettazione dell’azienda, Ittica Siciliana, che ha costruito nella sua abitazione di Aci Catena. In delle grandi vasche all’aperto e indoor, nascono gli avannotti, ossia i piccoli di persico trota, pregiata varietà d’acqua dolce destinata alla pesca sportiva e al mercato alimentare italiano. Oltre a produrre migliaia di minuscoli pesciolini, Arturo ha avuto l’intuizione di sfruttare i residui organici prodotti nelle piscine per coltivare ortaggi in maniera idroponica, senza l’utilizzo di fertilizzanti chimici o altri additivi. Produce anche un kit domestico, per la coltivazione di cinquanta piantine in pochi metri quadrati e con un ridottisimo impiego di acqua.

Potrebbe Interessarti

  • Nel fiume "dimenticato" di Palermo crescono nespole e banane

  • Il contadino che condivide la terra con i suoi clienti. E che vuole riportare in vita il "Popone"

  • Il metodo Montessori tra i campi: "Insegniamo ai bimbi a cucinare con i prodotti della terra"

  • "Per non fuggire dalla Sicilia, abbiamo creato un'azienda agricola", la scommessa di 4 fratelli

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento