Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'orto tra le tombe messapiche che sfida la siccità. Grazie ai resti del passato

A pochi passi da Ostuni, il progetto di agricoltura biologica dei Giardini della Grata

 

I "Giardini della Grata" è un progetto nato nel 2014 a pochi passi da Ostuni. A gestirlo la società Bio Solequo, che svolge non solo un lavoro di produzione di prodotti agricoli biologici, ma anche un grande lavoro in termini di ricerca e divulgazione culturale. Già, perché l'azienda rientra nell’area degli orti medievali e si sviluppa sui resti di un villaggio messapico del V-IV sec. a.C.

Grazie a questo progetto sono stati riscoperti sistemi di irrigazione molto antichi, fondamentali in aridocoltura. Le stesse tombe messapiche presenti sul terreno, dalla forma di coni rovesciati, fungevano da contenitori per raccolta dell’acqua piovana, che poi veniva distribuita attraverso canali di irrigazione ancora oggi visibili e alcuni di essi funzionali. Nei Giardini della Grata si coltivano vari tipi di ortaggi, locali e non, che vanno  dall carciofo nero di Ostuni alle bietole da costa colorate e di Bari, rape, cicoria, melanzane bianche, cereali e tanto altro. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento