Agricoltura sociale, Ases-Cia: “Una grande opportunità per lo sviluppo etico-sostenibile”

Lanciato a Roma il progetto trans-continentale "International Platform on Social Farming” per promuovere l'economia solidale

Mettere a confronto le esperienze e le migliori pratiche, utili per capire le opportunità, in termini di crescita socio-economica, offerte dall'agricoltura sociale nei Paesi che si affacciano al Mediterraneo. Con queste finalità si è svolto a Roma una conferenza internazionale organizzata da Ases-Cia (Agricoltori solidarietà e sviluppo-Confederazione italiana agricoltori) e Forum nazionale agricoltura sociale. 

Un’occasione per ribadire la necessità di mettere su e dare forza ad una rete che sostenga progetti di sviluppo solidale nei territori partendo da un concetto di economia che tenga conto dei principi inclusivi. Unanime la convinzione che il settore primario abbia ancora valori e spazi per contribuire alla formazione di comunità, fedeli a principi come il rispetto dell'individuo, la solidarietà e l’equità. Nel corso della conferenza a Roma, presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, è stata inoltre resa pubblica la nascita del progetto trans-continentale "International Platform on Social Farming” al quale potranno aderire soggetti, reti e associazioni che sostengono temi condivisi e fondanti l'iniziativa di promozione dell'agricoltura sociale. 

“In questi ultimi anni, attraverso le nostre attività in Italia, ma anche nei Paesi dove Ases ha una sua sede - ha detto Cinzia Pagni, presidente Ases - l'agricoltura sociale ha saputo rappresentare e offrire concrete opportunità: dalla cura della terra a quella della persona, dal rispetto del pianeta a quello per le comunità. “Il lavoro svolto”, ha concluso la Pagni, “ha offerto a fasce e popoli disagiati ed emarginati, possibilità di integrazione e partecipazione collettiva”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lega nomina il nuovo direttore dell'Agea. E il M5s si infuria

  • La pasta stufa gli inglesi: “Crollo dei ristoranti italiani nel Regno Unito”

  • Troppo caldo, la raccolta delle mele parte in anticipo (e in ribasso)

  • "Dall'enogastronomia benefici per il territorio ancora poco sfruttati"

  • "Un piano per l'agroindustria italiana per creare 100mila posti di lavoro"

  • Ferragosto, un successo per gli agriturismi italiani “+7% rispetto al 2018”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento