Centinaio: “Cuochi ambasciatori del Made in Italy nel mondo”

Il ministro dell'Agricoltura ha firmato un protocollo con la federazione di categoria per dare il vita a iniziative comuni

ANSA / MATTEO BAZZI

Valorizzare il ruolo dei cuochi che sono “ambasciatori” del made in Italy nel mondo. A questo scopo il ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio, ha firmato un protocollo con il presidente della federazione italiana cuochi, Rocco Pozzulo. Si tratta di “un momento importante in linea con quanto abbiamo fatto negli scorsi mesi per la valorizzazione delle nostra enogastronomia, che passa anche attraverso i cuochi, che sono gli ambasciatori del Made in Italy nel mondo. L'obiettivo è iniziare un percorso di iniziative comuni per far conoscere a cittadini italiani e stranieri la grande qualità dei nostri prodotti”, ha dichiarato Centinaio dopo la firma.

Per il ministro "attraverso i cuochi riusciremo a rendere tutti un po' più consapevoli nel consumo dei prodotti del nostro territorio . Abiamo sempre più turisti che scelgono il nostro paese per l'enogastronomia e questo è un punto di forza importante. Attraverso i nostri cuochi trasmettiamo delle emozioni all'estero". Per Rocco Pozzulo, è importante "avvicinare il mondo agricolo a quello della cucina, il legame tra il nostro lavoro e le materie prime è stretto ed è alla base di una cucina di qualità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvini non mangia la Nutella "turca". Ma le nocciole italiane non piacciono agli ambientalisti

  • "Provocano autismo", Ue vieta 2 pesticidi. Ma governo e Lega: "Servono contro cimice asiatica"

  • Agrinsieme contro la sugar tax: “Colpo di grazia al comparto saccarifero e dei succhi di frutta”

  • "La transumanza sia patrimonio dell'umanità Unesco"

  • L'italiana Nuova Castelli ai francesi di Lactalis: ok dell'Ue

  • Unesco: “La transumanza è patrimonio culturale dell’umanità”

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento