Fao: l'obesità colpisce 1 adulto su 8 e cresce in Africa e Asia

Secondo l'Organizzazione Onu per l'agricoltura e l'alimentazione nei Paesi poveri è dovuta al fatto che il cibo sano e nutriente è più costoso

foto Ansa EPA/NATHAN G.

Quello dell'obesità è un problema che nel mondo sta peggiorando, arrivando a riguardare più di un adulto su otto. Lo denuncia la Fao oggi nel rapporto 'Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo 2018', sottolineando che il fenomeno è più significativo in Nord America, ma che anche l'Africa e l'Asia "stanno vivendo una tendenza al rialzo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Denutrizione e obesità possono coesistere"

"La denutrizione e l'obesità coesistono in molti Paesi e possono anche essere visti fianco a fianco nella stessa famiglia" fa sapere l'Organizzazione Onu per l'agricoltura e l'alimentazione. "Uno scarso accesso al cibo nutriente a causa del suo costo più elevato, lo stress di vivere con insicurezza alimentare e gli adattamenti fisiologici alla privazione del cibo aiutano a spiegare perché le famiglie con insicurezza alimentare possono avere un maggiore rischio di sovrappeso e obesità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un 'carico di virus' dalla Cina bloccato in Italia: "Sventati gravi rischi per le piante"

  • "Trasformiamo il vino in 'amuchina'", l'idea italiana contro il Covid

  • Il coronavirus "libera" 1 milione di posti di lavoro nell'agricoltura europea

  • Coronavirus, ora il grano vale più del petrolio

  • L'emergenza coronavirus colpisce duro gli italiani: 2,7 milioni a rischio fame

  • Corsie verdi per i migranti stagionali, l'Ue accoglie le richieste dell'Italia

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento