Troppo pane e pasta in gravidanza fa aumentare il rischio diabete nei figli

Secondo una ricerca pubblicata sul British Medical Journal le probailità di contrarre la malattia sono maggiori quando le madri hanno assunto troppo glutine quando erano incinte

foto Ansa EPA/ALEX HOFFORD

Pasta e pane sono tra gli alimenti preferiti dagli italiani ma forse le donne incinte farebbero meglio a non mangarne troppo, e non solo per questioni di linea. Uno studio condotto in Danimarca su 63mila donne tra il gennaio 1996 e l'ottobre 2002 afferma che mangiare alimenti contenenti troppo glutine aumenterebbe nei figli il rischio di contrarre il diabete di tipo 1 dal compimento dei 15 anni in su. La ricerca, che e’ stata pubblicata sul British Medical Journal, suggerisce che le donne incinte che mangiano 20 grammi o più di glutine al giorno hanno il doppio delle probabilità di far nascere un figlio che possa contrarre la malattia rispetto a quelle che ne mangiano meno di 7 gammi. Rispetto al campione totale delle donne che hanno assunto quantita’ eccessive di glutine solo 247 bambini hanno sviluppato il diabete di tipo 1, lo 0,53%, che e’ comunque quasi il doppio della percentuale riscontrata nei figli di quelle che ne hanno assunto poco, che e’ circa dello 0,3%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Studio preliminare

Si tratta per ora solo di uno studio preliminare e osservativo e quindi gli stessi ricercatori avvertono che non bisogna trarre conclusioni troppo radicali. Le donne “non dovrebbero apportare modifiche radicali alla loro dieta basandosi su queste prove”, perche’ “è importante durante la gravidanza seguire una dieta equilibrata” e visto che “non ci sono indicazioni certe che il glutine debba essere completamente escluso dalla dieta”, ha dichiarato Jenny Myers, professore all'Università di Manchester. Tuttavia, hanno avvertito ricercatori dell'Istituto nazionale per la salute e il benessere in Finlandia, le donne "devono essere consapevoli della possibilità che il consumo di grandi quantità di glutine possa essere associato a un aumento del rischio per il bambino di sviluppare il diabete di tipo 1".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricorso all'Ue contro la legge che vieta di chiamare 'burger' e 'salsicce' i prodotti vegan

  • Polvere di roccia sui campi agricoli per eliminare la CO2. L’idea degli scienziati per ripulire l’aria

  • L'allarme del Wwf: gli squali stanno sparendo dal Mediterraneo, dobbiamo salvarli

  • "Possibile eliminare le sigarette tradizionali in 10-15 anni"

  • Focolai di Covid-19 negli allevamenti in Olanda: migliaia di visoni abbattuti

  • La Lega accusa il M5s: "Vuole una tassa Ue sulla 'nduja". La replica: "Tutto falso"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento