Aviaria, dall'Ue 11 milioni all'Italia

Stanziamento per aiutare i mercati delle uova da cova e da consumo e delle carni di pollame gravemente colpiti dalla malattia tra il 2016 e il 2017

Poco più di 11 milioni di euro all'Italia per sostenere i settori colpiti dall'aviaria. E' quanto ha stanziato la Commissione europea per aiutare i mercati delle uova da cova e da consumo e delle carni di pollame gravemente colpiti dai 43 focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità rilevati tra il 30 aprile 2016 e il 28 settembre 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il regolamento, varato ieri da Bruxelles, è da oggi in vigore, e fissa tutte le condizioni per la concessione del contributo. In base alla normativa europea infatti, l'Unione partecipa nella misura del 50 % al finanziamento delle spese sostenute a livello nazionale per far fronte alle conseguenze negative subite dal mercato avicolo causa l'influenza aviaria. Numerose Regioni italiane sono interessate, in particolare i grandi allevamenti nel Nord e centro Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'hamburger vegano della Nestlè non potrà più essere "Incredible"

  • "Sfruttamento dei lavoratori e sostanze inquinanti nelle coltivazioni di ananas 'etici e sostenibili'"

  • Migranti, al via le regolarizzazioni: “Ma non basteranno, servono altri 150mila braccianti dall'Est Europa”

  • Start-up agricole, Usa e India ancora leader. Europa costretta a inseguire

  • Modifiche genetiche, “fateci usare le biotecnologie”. L’appello degli agricoltori britannici

  • "Allevamenti intensivi, vulnerabili alle pandemie e colpevoli di crearle"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento