La Cina lancia la "Silicon valley" dell'agricoltura: 1,5 miliardi per ricerca e startup

Pechino apre il Centro per l'innovazione tecnologica a Guangzhou: 100 laboratori e mega-incubatore per 1000 nuove imprese

Sull'agricoltura del futuro la Cina fa sul serio. E con un investimento da 1,5 miliardi di dollari mira a creare la "Silicon Valley" per ricercatori e imprenditori del settore primario. E' questo l'obiettivo del Centro per l'innovazione tecnologica e scientifica di Guangzhou, una piattaforma aperta per l'agricoltura e la scienza tecnologica al servizio del distretto di Guangdong, Hong Kong, Macao e dell'intero Paese.

A rendere noto l'investimento è Liu Yutao, responsabile del Centro Guangzhou. Liu ha spiegato che i fondi andranno a scienziati e imprenditori per promuovere l'innovazione dei meccanismi, l'integrazione delle risorse e la trasformazione dei servizi chiave. Secondo il piano, il Centro raccoglierà 100 piattaforme di ricerca, farà da incubatore a mille imprese e guiderà diversi centri industriali. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Le Storie

    L'Italia in piazza (e al supermercato) contro i pesticidi. Ma Agrofarma non ci sta: "Basta fake news"

  • Ambiente&Clima

    Xylella, l'Ue ammette: "C'è un'alternativa agli abbattimenti, ma non elimina il batterio"

  • Ambiente&Clima

    Il maltempo piomba sulle tavole: aumentano i prezzi delle verdure 

  • Filiera

    Pesca, M5s attacca Bruxelles: "Si oppone a norme a favore dei piccoli pescatori"

I più letti della settimana

  • Dal grana al prosciutto, quel "bollino nero" della Fao che fa paura al made in Italy

  • Xylella, l'Ue ammette: "C'è un'alternativa agli abbattimenti, ma non elimina il batterio"

  • Birra 'salata', maxi multa Ue al produttore di Beck's e Corona

  • Glifosato, la Bayer condannata a risarcire con 2 miliardi due malati di cancro

  • Emergenza olio d'oliva: in un anno scomparse 3 bottiglie su 5 made in Italy

  • In 5 mila geni del pomodoro il segreto del sapore perduto

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento