La carica dei contadini per passione: in Italia sono oltre 1 milione

Il 70% ha un'età tra i 50 e i 75 anni. Le principali attività riguardano la cura dell'orto di casa, ma un terzo di loro si dedica anche all'allevamento

In Italia si contano circa 1,2 milioni di agricoltori per passione per una spesa complessiva di oltre 1 miliardo di euro l'anno. Mangiare genuino e stare all'aria aperta sono i motivi che spingono sempre più italiani a cimentarsi con l'agricoltura. Li chiamano 'hobby farmer' e secondo un sondaggio realizzato in vista della fiera di Vita in Campagna (Montichiari, 22-24 marzo), che ha coinvolto più di 3mila appassionati, se è vero che la passione verde è alimentata in alcuni casi anche da tradizioni di famiglia (16,9%) o dal desiderio di relax (11,5%), le motivazioni più diffuse sono consumare prodotti più sani (35,4%) e vivere all'aria aperta (29,1%).

Coltivati dal 74%, gli ortaggi sono i protagonisti degli orti amatoriali, seguiti da piante da frutto (38,1%), olivi (29,8%) e viti (25,7%), mentre guadagnano terreno le erbe aromatiche (32%). Sei 'hobby farmer' su 10 trasformano i loro prodotti, per lo più in conserve (75,8%) e olio (36,8%), ma anche in vino (20,9%) e miele (12%), lavorazioni che rimangono sulla tavola della famiglia (nel 90% dei casi), ma vengono utilizzate anche per fare regali o, più raramente, per la vendita a parenti e amici. Più di un terzo poi alleva animali, che in 8 casi su 10 sono galline, polli, oche o anatre, ma registrano una buona popolarità anche i conigli (22,2%) e le api (20,2%), preferiti a capre e pecore, cavalli e suini. 

Il giardino la fa da padrone nel tempo libero. Qui si concentra il 53,2% degli appassionati intervistati, che nel 47% dei casi dispongono anche di terreni di media o grande estensione. Con 4 hobby farmer su 10 residenti in città, anche la tendenza a far rifiorire gli spazi domestici (12,8%) non è da sottovalutare, siano essi balconi, mini-serre o più semplicemente davanzali: fiori e piante ornamentali sono la passione per il 36,4%.

Chi sono questi contadini per passione? Circa il 70% dei rispondenti al sondaggio ha tra i 50 e 75 anni di età, il 18% ha tra i 36 e i 50 anni; in prevalenza maschi (78,52%) e per oltre un terzo pensionati, seguiti a distanza da impiegati (16,3%), liberi professionisti (10,4%) e dipendenti pubblici (8,2%). A sorpresa, le casalinghe rappresentano solo il 2,6%, meno di imprenditori (6,8%), operai (5,8%) e insegnanti (3,35%). Quasi la metà è disposta a spendere più di 300 euro all'anno, mentre circa l'80% dedica 8 o più ore alla settimana a questa passione, ma non è abbastanza: 7 su 10 desidererebbero avere più tempo e spazio da dedicare. Provengono soprattutto da Lombardia (25%), Veneto (13%), Piemonte (12%) ed Emilia Romagna (9%). 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Prosciutto più nocivo di maionese? Etichetta ingannevole": agricoltori italiani contro il Nutriscore

  • Al Sud lavoro in agricoltura per 22mila giovani, ma 3 su 4 vengono respinti

  • Tagliare 300 calorie al giorno fa bene al cuore, anche di chi è in forma

  • Da cibo a farine per allevamenti, è il “pesce sprecato”

  • Sovrasfruttamento nel mare di Sicilia, “56 pescherecci con reti a strascico in zone protette”

  • Il vino è il prodotto agroalimentare più contraffatto in Italia

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento