Pastori africani ed europei in piazza a Bruxelles: "Stop a sovrapproduzione Ue"

Il 10 aprile una delegazione di agricoltori di Mali, Burkina Faso, Senegal, Mauritania, Ciad e Niger si unirà alle proteste dell'European Milk Board e di alcune ong umanitarie

Stop alla sovrapproduzione di latte da parte dell'Europa. E' quanto chiedono gli stessi agricoltori Ue che il prossimo 10 aprile scenderanno in piazza a Bruxelles e che, per la prima volta, avranno al loro fianco i produttori lattiero-caseari di alcuni Paesi africani. "Vogliamo mostrare chiaramente ai responsabili politici europei come la sovrapproduzione europea colpisca il settore lattiero-caseario locale nell'Africa occidentale", scrive in una nota l'European Milk Board, la lobby degli agricoltori europei del settore.

Alla protesta, che vedrà un'azione simbolica con i trattori di fronte al Consiglio dell'Unione europea, parteciperanno agricoltori del Mali, del Burkina Faso, del Senegal, della Mauritania, del Ciad e del Niger: "Chiediamo una produzione di latte sostenibile in Europa e in Africa, affinché gli agricoltori di entrambi i continenti possano guadagnarsi da vivere grazie al loro lavoro", dice ancora l'EMB. Insieme a loro, ci saranno anche le ong SOS Faim e Veterinarians Without Borders.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo Xylella, ecco i 20 "killer delle piante" più pericolosi d'Europa

  • Guerra commerciale delle patatine fritte, l’Ue fa causa alla Colombia

  • Cimice asiatica, la Commissione Ue pronta a misure straordinarie per i produttori italiani

  • Pranzi a lavoro, attenzione per equilibrio nutrizionale è priorità per un europeo su due

  • Il 'semaforo alimentare' arriva anche in Germania: "Made in Italy a rischio"

  • Pasta alimento sempre più globale, in dieci anni raddoppiato il consumo mondiale

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento