menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Api a rischio, Ue proroga le contromisure per debellare il coleottero dell’alveare

Esteso fino al 2021 il programma di protezione contro il coleottero capace di distruggere intere colonie

Una decisione dovuta alla persistenza del parassita. La Commissione europea ha deciso di prorogare le misure di protezione contro il piccolo coleottero dell’alveare. Originario dell'Africa sub-sahariana, la sua presenza in Italia è stata accertata nel settembre 2014 in Calabria.

L'insetto è capace di scavare gallerie nei favi, mettendo a repentaglio la sopravvivenza delle api. Il coleottero può arrivare anche a distruggere intere colonie. 

Tra le misure in scadenza che verranno prorogate, ci sono anche restrizioni alla movimentazione di api e calabroni e ispezioni ed indagini epidemiologiche nelle aree colpite.

Nonostante le misure addottate in precedenza, l’Italia ha avvertito la Commissione Ue delle nuove segnalazioni sulla presenza del parassita nella seconda metà del 2018 e nel febbraio 2019, mettendo in luce il persistere di infestazioni in Calabria.

 La decisione, pubblicata in Gazzetta ufficiale, prevede quindi di prorogare le misure già prese e in scadenza nell’anno in corso.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento