menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chi mangia biologico ha il 25% in meno di possibilità di avere il cancro

Lo afferma uno studio condotto su quasi 70mila persone. Decisiva sarebbe l'assenza di pesticidi in questo tipo di frutta e verdura che ridurrebbe i rischi di tumore

Il cibo biologico farebbe talmente bene alla salute a riuscire addirittura a ridurre il rischio di cancro. Secondo uno studio condotto su quasi 70mila volontari, le persone che lo mangiano hanno il 25% in meno di possibilità di contrarre un tumore, questo perché frutta e verdura biologiche non sono contaminati da pesticidi che quindi non verrebbero assunti dall'uomo in maniera indiretta. Lo studio, pubblicato sul JAMA Internal Medicine, è stato condotto dai ricercatori dell'Università di Parigi che hanno monitorato 69mila persone che sono state interrogate sulla loro dieta e seguite per una media di cinque anni, durante i quali 1.340 di loro hanno sviluppato un cancro.

L'esposizione ai pesticidi dei partecipanti non è stata misurata, ma Julia Baudry, che ha guidato il lavoro, ha spiegato che "gli alimenti biologici hanno meno probabilità di contenere residui di pesticidi rispetto ai cibi convenzionali e studi hanno dimostrato che una dieta biologica riduce l'esposizione a determinati pesticidi”. Per questo, ha aggiunto, “lavare frutta e verdura è importante, ma probabilmente non è sufficiente in quanto alcuni pesticidi sono nel cibo". Il rischio di cancro al seno dopo la menopausa è stato del 34% inferiore nei consumatori di cibo biologico coinvolti nello studio, mentre il rischio di linfoma non Hodgkin, un tipo di tumore del sangue, era inferiore dell'86%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento