Sette Paesi europei chiedono alla Commissione un piano contro la deforestazione

Italia, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito chiedono un intervento “al più presto possibile” per raggiungere gli obiettivi Onu

Foto Greenpeace

La deforestazione è un problema serio e la Commissione deve presentare “al più presto possibile” un piano d'azione per contrastarla. Lo chiedono i Paesi della Dichiarazione di Amsterdam, un patto per la sostenibilità ambientale e contro da deforestazione di cui fanno parte Italia, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito.

Per contribuire a raggiungere l'obiettivo delle Nazioni Unite di arrestare la deforestazione entro il 2020 e quello di assicurare consumo e modelli di produzione sostenibili “l'Ue può fornire un impatto positivo mostrando un ruolo di leadership, mobilitando la sua influenza politica e di mercato e promuovendo un più ampio dialogo e una maggiore cooperazione internazionale”, si legge nella lettera. I sette Paesi sottolineano che “nonostante i progressi degli ultimi anni, la deforestazione e il degrado delle foreste continuano a tassi allarmanti, in particolare nelle regioni tropicali e subtropicali, con almeno l'80% della perdita globale delle foreste causata dall'espansione dei terreni agricoli, secondo le stime della Fao”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettera arriva mentre aumentano le preoccupazioni sulla questione della deforestazione in seguito all'elezioni in Brasile di Jair Bolsonaro, un presidente di estrema destra e sostenitore dell'ex dittatura militare del Brasile. Bolsonaro ha promesso di trattare gli attivisti per i diritti dei terreni come "terroristi" e di aprire un'autostrada attraverso l'Amazzonia, potenzialmente diffondendo la deforestazione in un'area di foresta pluviale che si estende in uno spazio più grande della Germania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buone notizie per la frutta italiana: la vespa samurai sta uccidendo la cimice asiatica

  • Nessuno tocchi i cinghiali, gli animalisti difendono quelli catturati nelle città italiane

  • Scoperto enzima che "pulisce" la carne. Riducendo gli sprechi alimentari

  • I visoni tifano Brexit, dopo il divorzio dall'Ue le pellicce saranno vietate nel Regno Unito

  • Vuoi aiutare la natura anche da morto? Ecco la bara di funghi per fertilizzare la terra

  • "Sfruttati spietatamente per confezionare carne", anche la Germania ha il suo caporalato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgriFoodToday è in caricamento