menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Castro: “Per combattere la fame puntare su ricerca e innovazione”

L’europarlamentare del Pd: “Intensificare la produzione agricola in modo sostenibile”

I nostri attuali stili di vita e i nostri metodi di produzione sono insostenibili e per questo dobbiamo puntare su ricerca e innovazione. Nella Giornata dell’alimentazione il vicepresidente della commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, ha avvertito che “sarebbero necessari tre pianeti come la Terra se volessimo far beneficiare alla popolazione mondiale dei consumi alimentari pro capite del mondo occidentale”. E questi tre pianeti “non li abbiamo ma dobbiamo ugualmente rispondere alla domanda crescente di cibo e cercare di sradicare la fame e la malnutrizione”.

L’ex ministro dell’Agricoltura ha quindi messo l’accento sulla necessità di “intensificare la produzione agricola in modo sostenibile, attraverso la ricerca e l’innovazione”. “L'Europa deve porsi in prima linea in questa enorme sfida - spiega il parlamentare - mettendo i nostri produttori nelle condizioni di produrre più cibo di altissima qualità, utilizzando sempre meno risorse”.  De Castro ha poi precisato il suo approccio alle innovazioni sviluppate in laboratorio, chiarendo il suo auspicio affinché “si arrivi al più presto a una validazione di tutte quelle tecniche di miglioramento varietale, non Ogm, ottenute dall'incrocio della stessa specie che potrebbero dare vita ad un nuovo modello agro-alimentare in grado di raccogliere la sfida della sicurezza alimentare in base alle nuove condizioni climatiche”.

“Se così non fosse - avverte l’eurodeputato - cosa ne faremmo di quelle varietà ottenute per mutagenesi che da 20-30 anni ad oggi sono impiegate nel bio?”. “Non possiamo rimanere incatenati ad un'idea romantica dell’agricoltura abbiamo bisogno di un approccio efficace e basato sulla scienza, o resteremmo nel Medioevo”, conclude De Castro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento