"Il biogas italiano puo' essere la risposta alle sfide del futuro"

Il consorzio Cib in occasione del vertice Onu sul clima promuove il sistema sviluppato nel Belpaese

"Da una parte c'è la necessità di arrestare urgentemente il cambiamento climatico, dall'altra abbiamo una popolazione che sfiora gli 8 miliardi di individui e che richiede una produzione di cibo sempre crescente e quindi suoli fertili. In questo scenario così complesso, l'agricoltura torna ad essere centrale per le sorti del pianeta; suolo e fotosintesi sono i mezzi formidabili che gli agricoltori hanno a disposizione. E la risposta può venire proprio dall'Europa e dall'Italia dove, da oltre un decennio, un'avanguardia di imprenditori agricoli ha testato i benefici del modello Biogasfattobene sviluppato da Cib". Così Piero Gattoni, presidente del Consorzio Italiano Biogas e rappresentante della filiera italiana del biogas/biometano di matrice agricola, intervenuto oggi a Katowice nel corso di Cop24. Gattoni, nella Giornata mondiale del Suolo, ha presentato i progressi del modello agro-economico Biogasfattobene che si candida ad essere punto di riferimento internazionale per una rivoluzione ecologica dell'agricoltura, in cui i servizi ecosistemici del suolo diventano focus prioritario di attenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Provocano autismo", Ue vieta 2 pesticidi. Ma governo e Lega: "Servono contro cimice asiatica"

  • Da dove proviene il cibo che mangiamo? Italia e Francia chiedono a Ue più chiarezza

  • Unesco: “La transumanza è patrimonio culturale dell’umanità”

  • "La transumanza sia patrimonio dell'umanità Unesco"

  • L'italiana Nuova Castelli ai francesi di Lactalis: ok dell'Ue

  • “Violenze sugli indigeni e foreste in fiamme”, sotto accusa la soia brasiliana venduta in tutta l’Ue

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento