I diritti degli animali alla fiera del consumo critico

Anche la Lav, lega antivivisezione, sarà presente a la manifestazione “Fa' La cosa Giusta” in programma a Milano dall'8 al 10 marzo

Foto da Fb Lav

I diritti degli animali arrivano in fiera. La Lav, lega antivivisezione, sarà presente per il secondo anno consecutivo a 'Fa' La cosa Giusta', la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma in Milano dall'8 al 10 marzo. Al centro della partecipazione Lav, tanti temi e animali diversi, nel segno della sostenibilità.

''Diritti animali e sostenibilità, infatti, rappresentano un binomio inscindibile. Solo nel pieno rispetto di tutti gli esseri viventi e dell'ambiente che li ospita, è possibile il dispiegarsi della nostra missione: un mondo in cui ogni animale abbia libertà, dignità e vita'' commenta l'associazione, che annuncia la sua adesione al Global Strike For Future. In fiera con il quiz ''Fai la cosa giusta per gli animali?'', i visitatori potranno scoprire il proprio ''profilo animalista'', ma ci saranno anche esperienze in realtà virtuale con i visori 360°, per ritrovarsi al cuore delle attività dell'associazione: in un centro di recupero per animali salvati dai maltrattamenti, o dalla vivisezione, nel mare, insieme ai delfini liberi, o nello squallore di un allevamento intensivo.

Inoltre, nella mattinata di venerdì 9 marzo, le classi delle Scuole superiori milanesi visiteranno lo stand dell'associazione e incontreranno l'Area a Scuola con Lav, per giocare il quiz e parlare di che cosa significa rispettare gli animali, al di là degli stereotipi. Allo stand sarà inoltre possibile sostenere la una nuova campagna LAV ''Chi maltratta paga'', per fermare le violenze sugli animali: scegliendo le uova di Pasqua LAV, in cioccolato extrafondente e biologico di Altromercato, infatti, si potrà aiutare l'associazione ad accogliere e a curare gli animali vittime di maltrattamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bruxelles vuole comprare terreni agricoli nel resto del Belgio per sfamare i suoi cittadini

  • Per i vegani le probabilità di fratturarsi le ossa sono più alte del 40 per cento

  • “Un anno dopo l’incidente dove morirono migliaia di pecore la Romania continua a violare le regole Ue”

  • Sulla riforma della Pac l'Ue chiede l'aiuto di Greta

  • "La metà dei campi agricoli Ue in mano al 3% delle aziende"

  • "Le offerte sottocosto in tempo di Covid stanno facendo chiudere le aziende agricole"

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento