menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raddoppiata la dotazione finanziaria di Life, programma per gli obiettivi ambientali e climatici

Caputo (S&D): “Potrà contribuire effettivamente al miglioramento della qualità dell'aria e dell'acqua nell'Ue e a una transizione più veloce a un'economia circolare”

È stato adottato oggi in plenaria il nuovo programma LIFE 2021-2027, unico programma dedicato specificamente all'ambiente e all'azione per il clima. Si tratta dello strumento finanziario principale dell'Ue per il conseguimento degli obiettivi in tema ambientale. Lo ha reso noto a Strasburgo Nicola Caputo europarlamentare S&D e co-presidente del Comitato LIFE all'interno della commissione Ambiente rivendicando che “è stato approvato un bilancio del programma ambizioso con l’adozione del mio emendamento che aumenta la dotazione finanziaria per l'attuazione del programma nel periodo 2021-2027 a 7.272 milioni di euro”.

“Raddoppiare la dotazione finanziaria del LIFE per la prossima programmazione è non solo giustificato, ma indispensabile. Si tratta quindi di una grande vittoria", ha dichiarato Caputo. L'obiettivo di decarbonizzazione previsto dall'accordo di Parigi necessita di un rapido passaggio ad una strategia energetica pulita ed a basse emissioni. Una quota considerevole dell'aumento per il programma LIFE è stata destinata al sottoprogramma 'Transizione verso un'energia pulita'. “Il nuovo programma Life approvato in plenaria potrà contribuire effettivamente alla tutela dell'ambiente, al miglioramento della qualità dell'aria e dell'acqua nell'Ue e a una transizione più veloce a un'economia circolare, efficiente sotto il profilo energetico, a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici”, spiega Caputo.

“È stato anche approvato un mio emendamento – continua l’europarlamentare - che integra gli obiettivi in materia di natura e biodiversità in altre politiche e programmi di finanziamento, quali l'agricoltura e lo sviluppo rurale, per migliorare la coerenza d'impostazione trasversalmente ai settori”. Infine, conclude Caputo, “è stata riconosciuta anche l'importanza dei progetti integrati, che fungono da catalizzatori per l'attuazione dei piani o delle strategie in materia di ambiente o clima a livello regionale, nazionale o multiregionale. Verrà ampliata la loro portata e aumentato il numero di tali progetti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento