Sabato, 23 Ottobre 2021
Ambiente&Clima

Alcuni ricercatori stanno insegnando alle mucche a fare pipì in bagno, per salvare il pianeta

La loro urina è fonte di inquinamento e per questo gli scienziati stanno pensando a modi per non farla finire nel sulo. Gli animali sono molto intelligenti e possono imparare nello stesso tempo che ci metterebbe un bambino di tre anni

Insegnare alla mucche come andare in bagno, proprio come si fa con i bambini piccoli. Può sembrare un'idea bizzarra ma a quanto pare non solo è possibile, ma anche utile per il bene del pianeta. Un gruppo di scienziati provenienti da Germania e Nuova Zelanda sta portando avanti un esperimento che consiste appunto a insegnare a questi animali a fare i propri bisogni in speciali strutture, in modo da evitare che l'urina finisca nel terreno e possa inquinare il terreno ed eventuali falde sotterranee.

L'addestramento 

Per i ricercatori lo studio, pubblicato sulla rivista Current Biology, rappresenta "un'opportunità finora mai realizzata per sfruttare le capacità cognitive degli animali" per aiutare a risolvere problemi ambientali urgenti. Il Times riporta che i vitelli utilizzati nello studio sono stati addestrati durante 15 giorni secondo un sistema di premi e ammonizioni. I 16 vitelli coinvolti nello studio sono stati addestrati con ammonimenti e ricompense: avevano dei collari che emettevano una sgradevole vibrazione se iniziavano a urinare nel posto sbagliato mentre venivan ricompensati con cibo aromatizzato se lo facevano nel luogo giusto. La maggior parte degli animali ha imparato presto a camminare per una breve distanza fino al recinto della latrina, di colore verde brillante, per fare i propri bisogni. I vitelli hanno ricevuto solo 15 giorni di addestramento e la maggior parte di loro ha imparato dopo solo 20-25 bisogni, che è più o meno il tempo che ci vuole a insenare a bambini di tre e quattro anni ad andare in bagno. "È così che alcune persone addestrano i propri figli: li mettono sul water, aspettano che facciano pipì, poi li ricompensano se lo fanno. E funziona anche con i vitelli", ha detto Lindsay Matthews, docente dell’università di Auckland. I primi risultati della ricerca sono incoraggianti e si spera che questo studio possa aiutare paesi come la Nuova Zelanda o i Paesi Bassi, altro grande esportatore di prodotti lattiero-caseari, a ridurre l'inquinamento. Jan Langbein, co-autore dello studio, dichiara al Times che spera che "in pochi anni tutte le mucche andranno al bagno".

Le mucche inquinano

Le mucche contribuiscono in modo importante alla produzione di gas a effetto serra. Inoltre la loro urina è altamente inquinante poiché ricca di azoto, questo decompostosi nel terreno genera nitrato e protossido d'azoto (un gas a effetto serra). Le due sostanze sono entrambe molto inquinanti, inoltre il nitrato contribuisce alla crescita eccessiva di erbacce e alghe.  La Nuova Zelanda sta cercando di trovare soluzioni al problema dell’inquinamento causato dalle mucche poiché si trova con il 60 per cento dei fiumi da classificare come “altamente inquinati”. I bovini, che nell'isola vengono allevati principalmente all’aperto, sono tra i maggiori responsabili di questo inquinamento. Il Paese è fortemente toccato da questo problema in quanto è il più grande esportatore mondiale di prodotti lattiero-caseari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcuni ricercatori stanno insegnando alle mucche a fare pipì in bagno, per salvare il pianeta

AgriFoodToday è in caricamento