Nitrati agricoli, la Germania rischia una maxi multa da 850mila euro al giorno

La Commissione europea avvia nuova procedura per gli sforamenti che causano l'inquinamento delle falde acquifere

Inquinamento delle falde, non ci siamo. La Germania ha fatto poco per ridurre la contaminazione delle acque sotterranee provocato dai nitrati provenienti da fonti agricole, e questa carenza di misure decise rischia di costare caro al governo federale tedesco, ben 850mila euro al giorno per lo sforamento dei livelli consentiti della sostanza. A tanto si eleverebbe la multa in caso di condanna della Corte di giustizia dell’Ue, che già a giugno dell’anno scorso ha accertato le inadempienze tedesche.

Nuova infrazione

La Commissione europea ha avviato una nuova procedura d’infrazione per chiedere a Berlino di attuare la sentenza emessa dalla Corte di giustizia. È convinzione dell’esecutivo comunitario che gli interventi della Germania successivi alla sentenza “non hanno posto pieno rimedio alle carenze individuate dalla Corte”. Si contesta in particolare una situazione ancora non de tutto sanata per quanto riguarda “l'inadeguatezza delle norme volte a limitare l'applicazione di fertilizzanti, le misure aggiuntive prescritte per le zone inquinate, i periodi di divieto di utilizzo e l'applicazione di fertilizzante a terreni in pendenza ripida”.

Fertilizzanti

Strettamente collegata alla questione dei nitrati è la revisione, in Germania, del regolamento sui fertilizzanti. Il testo normativo, prodotto per la prima volta nel 2006, è stato rivisto nel 2017, ma a giudizio della Corte Ue in modo insufficiente. Una nuova proposta di regolamento dovrà essere presentata entro maggio 2020. Intanto però sulla Germania grava il rischio multe. I ministeri federali per l’Agricoltura e per l’Ambiente sanno di dover correre contro il tempo. È intenzione dei responsabili dei due dicasteri scongiurare un nuovo deferimento, che stavolta vorrebbe dire davvero multa salata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autorità tedesche nella bufera, la listeriosi uccide tre persone

  • Nuova Pac, la protesta di Slow Food: “L’Ue ascolti i cittadini”

  • In Cina crolla la produzione di carne di maiale, gli Usa ne approfittano

  • Dazi, allarme Coldiretti: meno 20% di Made in Italy sulle tavole Usa

  • Olio italiano in ripresa: "La produzione vola a +89%". E il Mezzogiorno sorride

  • Promozione delle eccellenze italiane nel mondo, ecco la lista dei progetti beneficiari di fondi Ue

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento