Dall'Ue 208 milioni al Marocco per pescare nelle sue acque

Gli Stati membri dell'Unione hanno dato il via libera all'accordo che prevede la promozione della pesca sostenibile nel Paese africano

Gli Stati membri dell'Ue hanno dato l'ok alla conclusione dell'accordo di partenariato per una pesca sostenibile tra l'Unione europea e il Regno del Marocco, del relativo protocollo di attuazione e dello scambio di lettere che accompagna l'accordo, aprendo così la strada alla sua futura attuazione.

L'adozione fa seguito all'approvazione da parte del Parlamento europeo e segna formalmente l'ultima tappa sul versante Ue. Tuttavia, prima che l'accordo possa entrare in vigore anche il Regno del Marocco deve ultimare il processo interno di ratifica.

Il protocollo quadriennale che dà attuazione all'accordo attribuisce all'Ue possibilità di pesca in cambio di una contropartita finanziaria complessiva pari a 208 milioni di euro. Una parte cospicua di tale contropartita servirà a promuovere lo sviluppo sostenibile dell'economia ittica in Marocco e del settore ittico del Sahara occidentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue vieta un pesticida anti-cimice asiatica: "Uccide le api"

  • "La mafia 'agricola' vale 24,5 miliardi"

  • Le diete scorrette hanno provocato 98mila morti in un anno. Più del fumo

  • "Ue vieti additivo E171 per caramelle e sughi, mette a rischio la salute"

  • Batteria contro semaforo, la controffensiva italiana al bollino rosso su Grana e crudi

  • Vino senza frontiere, i produttori Ue e Usa uniti contro i dazi

Torna su
AgriFoodToday è in caricamento