menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrinsieme: "Il suolo è una risorsa di vitale importanza per la biodiversità e l'agricoltura"

Lo dice il coordinamento delle principali organizzazioni agricole italiane in occasione del World Soil Day, che si celebra ogni 5 dicembre per iniziativa della Fao.

Il settore agricolo è in prima linea per la gestione sostenibile del suolo e la lotta all'inquinamento. "Il suolo è una risorsa non rinnovabile e di vitale importanza per la biodiversità e l'agricoltura. Cruciale anche per il settore zootecnico e forestale, dalla sua tutela dipendono i cicli nutritivi e il fondamentale equilibrio della biosfera". Questa la posizione del coordinamento di Agrinsieme in occasione della Giornata mondiale del suolo (World Soil Day), che si celebra ogni 5 dicembre per iniziativa della Fao.

"Be the solution to soil pollution" è lo slogan scelto per l'edizione di quest'anno, con l'obiettivo di richiamare l'attenzione sull'annoso tema dell'inquinamento. "Il suolo è una matrice estremamente fragile. E', dunque, nell'interesse dell'agricoltura contribuire ad una sua gestione sostenibile" fa notare il coordinamento che riunisce Cia-Agricoltori Italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari. Lo scopo è "favorire non solo le diverse funzioni direttamente connesse alle attività economiche, ma anche quelle legate ai servizi ecosistemici, quali ad esempio la regolazione del clima, la cattura e lo stoccaggio del carbonio, il controllo dell'erosione e dei nutrienti, la regolazione della qualità dell'acqua, la protezione e la mitigazione dei fenomeni idrologici estremi, la riserva genetica o la conservazione della biodiversità" riferisce Agrinsieme.

"Il comparto primario è in prima linea per la promozione di una gestione sostenibile della risorsa suolo, anche attraverso l'innovazione e l'agricoltura di precisione. Puntare con sempre maggiore decisione sull'economia circolare resta però la vera sfida nel lungo periodo. Occorre, infatti, portare la nostra civiltà a smaltire sempre meno rifiuti e sostanze pericolose nell'ambiente, contrastando in modo significativo l'inquinamento di acque e suoli", conclude il coordinamento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgriFoodToday è in caricamento