Lunedì, 20 Settembre 2021
Ambiente&Clima

"Vitelli maltrattati e presi a calci e pugni in un allevamento che produce latte per il Grana Padano"

La denuncia in un video sotto copertura dell'associazione Essere Animali. L'azienda promette di intervenire: "Il comportamento di pochi non getti ombre sui migliaia di allevatori del Consorzio che lavorano con rispetto"

Foto Essere Animali

Vitelli stappati alle madri e caricati in una carriola, altri picchiati per la sola colpa di essere maschi e quindi inutili per la produzione di latte, altri ancora addirittura presi a calci senza motivo. Sono alcune delle immagini scioccanti riprese, grazie al lavoro sotto copertura di un attivista dell'associazione Essere Animali, in un allevamento in provincia di Bergamo che lavora per il Consorzio Grana Padano.

Il video mostra che durante l’alimentazione un operatore colpisce i vitelli ripetutamente con calci e schiaffi e poi fornisce agli animali un numero limitato di secchi, impedendo loro di alimentarsi contemporaneamente e istigando rivalità tra di loro. Come si vede nel filmato poi i vitelli vengono allevati in box larghi praticamente quanto il loro corpo e, in mancanza di gabbie libere, alcuni sono stabulati in coppia: questo vuol dire ancora meno spazio a loro disposizione. “Per la produzione del latte, anche quello destinato a prodotti di 'eccellenza italiana' come il Grana Padano, i vitelli vengono allevati in condizioni di disagio e sono sottoposti a stress e sofferenza”, ha denunciato Simone Montuschi, il presidente di Essere Animali, secondo cui “il cambiamento è possibile, anche in considerazione del crescente numero di cittadini europei che chiedono standard di benessere più elevati per gli animali da allevamento”.

“I comportamenti maldestri di pochi non possono gettare ombre su tutti i 4mila allevatori che con impegno rispetto e attenzioni ogni giorno operano nelle stalle”, è stata la difesa di Stefano Berni, il direttore generale del Consorzio Tutela Grana Padano, sottolineando che le immagini riguardano solo una struttura delle tantissime che fanno parte del consorzio. “Stiamo lavorando a favore del benessere animale con grande partecipazione di tutto il nostro sistema e laddove si evidenzino comportamenti anomali avremmo piacere che ci venisse segnalato per poter intervenire al fine di bloccare attività difformi dalle regole e velocizzare pertanto il nuovo percorso dedicato al benessere animale", ha poi aggiunto, promettendo che il consorzio definirà l'adozione di un sistema che presto diverrà obbligatorio per misurare il benessere animale in modo oggettivo e definito, individuando criteri finalizzati alla cura, allo stato di salute, alla libertà di movimento, all'accesso al cibo e all'acqua adottando un protocollo finalizzato al benessere animale e all'aumento della sostenibilità.

In una nota il Consorzio assicura che tutte le stalle sono e saranno periodicamente valutate sul benessere animale al fine che tutto il latte conferito a divenire Grana Padano Dop provenga da allevamenti sottoposti ai risultati positivi della valutazione e quindi all’eliminazione dal circuito Grana Padano del latte proveniente da stalle che non rispetteranno i requisiti necessari. “Il Consorzio Tutela Grana Padano è stato tra i primi impegnato sul benessere animale e sulla sostenibilità perché lo ritiene un obiettivo irrinunciabile e prioritario”, ha affermato ancora Berni dicendosi dispiaciuto che “a causa di pochissimi sia stato messo in discussione il nostro impegno su questi temi che sono per noi da tempo una priorità e un obiettivo strategico irrinunciabile”.

L'indagine di Essere Animali è stata fatta all'interno dlela campagna per chiedere alla Commissione europea di fare di più per migliorare le condizioni di vita degli animali da allevamento. “È incredibile che l'attuale legislazione permetta ancora l'isolamento e il confinamento degli animali appena nati: sono pratiche crudeli ed evitabili. Chiediamo standard di benessere davvero più elevati che non lascino gli animali indietro”, ha commentato Reineke Hameleers, il presidente di Eurogroup for Animals, gruppo di pressione di Bruxelles che lotta per i diritti degli animali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vitelli maltrattati e presi a calci e pugni in un allevamento che produce latte per il Grana Padano"

AgriFoodToday è in caricamento