rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Ambiente&Clima

Glifosato, Zullo (M5S): "In agricoltura investire in tecniche non pericolose"

Per l'eurodeputato dopo la condanna della Monsanto "sta crollando quel castello di carta che vuole far credere che certe sostanze non abbiano influenza sulla qualità della nostra vita"

La sentenza di condanna della Monsanto, che dovrà pagare un risarcimento milionario a favore di un giardiniere californiano che aveva denunciato la multinazionale, affermando che un suo prodotto erbicida a base di glifosato ha contribuito a farlo ammalare di cancro, ci fa capire che in agricoltura bisogna investire in “innovazione e tecniche non pericolose”. Lo afferma Marco Zullo del M5S, membro della commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento europeo.

“Sta crollando quel castello di carta che con tutti i mezzi vuole far credere che sostanze palesemente dichiarate pericolose non abbiano influenza sulla qualità della nostra vita e sul nostro benessere”, dichiara Zullo secondo cui “dobbiamo, nel settore agricolo, investire su tutte quelle tecniche che già oggi sappiamo essere efficaci e non pericolose investire in innovazione sana e diffusione della conoscenza e delle pratiche virtuose”. In questo modo, conclude l'eurodeputato, “possiamo alimentare il cambiamento per avere filiere produttive di alto valore economico e nutrirci di cibi salutari nell'assoluto rispetto dell'ambiente e della vita''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Glifosato, Zullo (M5S): "In agricoltura investire in tecniche non pericolose"

AgriFoodToday è in caricamento